YouTube Music Key: Tutto sul nuovo servizio streaming di Google

La nuova applicazione YouTube Music Key
Ecrit par

Google sta per lanciare un nuovo servizio di musica e video streaming basato su YouTube. Un nuovo concorrente nella sfida contro Spotify. Scopri tutto sul nuovo programma su melty.it.

La gara di servizi di musica streaming avrà molto presto un nuovo partecipante. Google si prepara infatti a lanciare il suo servizio basato sul popolarissimo YouTube. Si chiamerà Music Key e sarà presto lanciato in rete. Si tratterà di un servizio in abbonamento che verrà lanciato a 9,99 dollari al mese con un periodo di prova gratuita di 30 giorni. Insomma, tutto praticamente uguale ai diretti concorrenti, se non fosse che il nuovo programma di Google utilizzerà le funzionalità di YouTube e permetterà di affiancare la traccia video a quella audio. Naturalmente, per risparmiare batteria sui propri dispositivi, sarà possibile far partire solo l'audio e un'altra funzione permetterà di scaricare una traccia o un video per poterli visualizzare online. Il tutto, naturalmente, senza pubblicità o interruzioni pubblicitarie durante l'ascolto. Numerosi sono gli screenshot apparsi in rete sul nuovo programma e che ne mostrano le varie funzioni.

Il costo dell'abbonamento includerà anche Play Music All Access che per l'occasione verrà rinominato Play Music Key. Il catalogo di brani, ad oggi, dovrebbe ammontare ai 20 milioni di pezzi disponibili, tutti in alta qualità e che attingeranno a piene mani non solo dalle discografie complete, ma anche da tutto l'immenso catalogo di YouTube. Insieme agli album dovrebbero quindi essere disponibili remix, concerti, cover, tutti divisi per artista. Ci sarà la possibilità di creare playlist basate sui propri gusti e sfruttando i suggerimenti offerti dal programma; presente anche il supporto a Chromecast, la tv smart di Google. Sulla data di lancio vige ancora il più stretto riserbo. Il dominio in rete è stato già registrato, ma sembra vi siano problemi per completare il catalogo. Alcune etichette e artisti indipendenti stanno creando qualche problema ma siamo sicuri si riuscirà quanto prima a lanciare questo servizio che, vista anche la presenza di video, potrebbe davvero fare paura all'imbattibile Spotify, da tempo anche gratuito.

Crediti: Spotify, Archivio web