Youporn: La parodia delle ferrovie francesi fa arrabbiare le femministe

Il sito 28max.com
Ecrit par

La SNCF, l’equivalente francese di Trenitalia, ha utilizzato una grafica simile a quella di Youporn per promuovere le proprie offerte rivolte ai giovani under 28. Immediate le proteste delle associazioni femministe transalpine.

Youporn, un vero e proprio treno in corsa. La società delle ferrovie francesi SNCF, che equivale all’italiana Trenitalia, ha messo in opera una strategia di marketing che sta facendo discutere la Francia. Per promuovere le offerte delle tariffe giovanili, è stato creato un sito ad hoc dal nome 28max.com, che si rivolge specificatamente ai giovani al di sotto dei 28 anni di età. Quando si entra nel sito viene subito chiesto se l’utente ha meno di 28 anni, poiché “i contenuti presenti potrebbero scioccare per il loro carattere fortemente esplicito”. In caso si dichiari di avere l’età corretta per poter accedere, si passa alla home del sito, che ripropone i caratteri grafici del più famoso sito di contenuti pornografici Youporn. Sono presenti delle finestre che sembrano mostrare dei video oscurati, ma non lasciatevi ingannare dalle apparenze: si tratta di link niente affatto peccaminosi che collegano alle diverse promozioni della compagnia ferroviaria. Una campagna comunicativa certamente audace e che sta raccogliendo l’interesse del giovane pubblico del web.

Altri articoli su Youporn: Meno porno durante i Mondiali, tranne che in Italia!YouPorn, PS4 vs Xbox One, Assassin's Creed Unity, Destiny: I voti di meltyRocco Siffredi vs YouPorn: "Ha rovinato i giovani e la loro sessualità"YouPorn: 3 cose che non sapete sul sito porno online

Sono però molte le voci di protesta che si sono levate nel popolo francese, che coinvolgono soprattutto le associazioni femministe. “Les Chiennes de Garde” e “Osez le féminisme” dichiarano che la campagna pubblicitaria che "scimmiotta" Youporn “Va contro la dignità umana e quella delle donne”. Queste organizzazioni proseguono nella loro invettiva sostenendo che “è terribile che questo argomento venga trattato in maniera goliardica, in un momento in cui la società mette sotto torchio i clienti della prostituzione”. Non è la prima volta che si presenta un caso simile: la Oasis, che produce succhi di frutta, aveva creato il sito youpomm.com che presentando video di vari frutti con titoli molto provocanti. Anche in quel caso si era sollevata la protesta delle femministe francesi ostili al porno, che però non erano riuscite a portare il sito alla chiusura.

Crediti: web