XXX 3: Vin Diesel, Nina Dobev e Ruby Rose nel primo video del film

Vin Diesel e Ruby Rose in una foto
Ecrit par

Vin Diesel, Ruby Rose e Nina Dobrev nel primo filmato tratto da “xXx 3 – Il ritorno di Xander Cage”. Eccolo!

“Xander Cage is back”: così comincia il primo video di “xXx 3 – Il ritorno di Xander Cage" (presto il trailer) rilasciato online! Si tratta di un servizio televisivo, della durata di un paio di minuti, realizzato per una televisione cinese. In esso vengono mostrate le primissime sequenze del film, con Vin Diesel, Ruby Rose, Nina Dobrev e buona parte del cast. L'estetica è quella fantascientifica, con una vena tamarra che non stona, anzi esalta il genere di riferimento. Insomma il buon vecchio “xXx” è tornato, come lo avevamo conosciuto e adorato nei capitoli precedenti. Nel filmato sono presenti anche materiali del dietro le quinte, che svelano un Vin Diesel sicuro di sé, totalmente a suo agio nel personaggio. Oltre a una Ruby Rose sulla spiaggia, molto sensuale con la sua capigliatura azzurro mare.

XXX 3: Vin Diesel, Nina Dobev e Ruby Rose nel primo video del film

La seconda parte del filmato è dedicata all'intervista di Kris Wu. È un attore cinese, che nel film interpreta uno dei membri della squadra di Xander Cage. “Mi sono allenato molto per recitare nel film. Un po' perché adoro il cinema d'azione, un po' perché non abbiamo usato controfigure”, rivela l'attore orientale. E Vin Diesel (letteralmente adorato da Ruby Rose), com'è lavorare con lui? “Riconosco che è stato molto familiare, perché tutti lo conoscono per la saga di 'Fast and Furious'. Lui comunque è un grande amante degli sport estremi e il suo personaggio ancora di più. E non ha paura di nulla. La differenza con il primo 'xXx' è che Xander allora era un tipo solitario. Oggi invece ha una squadra con sé e infatti io ne sono un membro. Ma la personalità di Xander, quella è rimasta invariata”. Per vedere il primo vero trailer dobbiamo aspettare fino a luglio prossimo. Mentre la pellicola uscirà in Italia il 20 gennaio 2017: non stiamo più nella pelle.

Crediti: web