XLove: Il filmato hard a finta insaputa di Rosy Maggiulli (VIDEO)

Rosi Maggiulli a XLove
Ecrit par

Il mistero di Rosy è uno dei servizi della seconda puntata di XLove. Rosy Maggiulli, ex concorrente del GF, accusa due uomini di averla ripresa mentre facevano sesso e aver fatto circolare i filmati sul web. Ma qualcosa non quadra…

La puntata di XLove del 15 gennaio, una sorta di Sex and the iene ibridato, insieme al sesso in carcere, la violenza sulle donne e la reazione di un uomo davanti a una gravidanza, presenta un servizio su un inquietante caso di (fake? ) vittimismo a proposito dei filmati hard. La donna in questione è Rosy Maggiulli, ex gieffina, bionda e curvy, molto propensa alle telecamere. A sua insaputa, a suo dire. Rosy, attirata in una trappola da due produttori con l’esca di un finto film, conclude la serata (volontariamente) con un rapporto sessuale a tre. Ignara, Rosy viene filmata e sbattuta su Internet con una sorta di “docuhard” intitolato "Il ritorno delle Olgettine" sulle prostitute nel mondo dello spettacolo. E la prostituta sarebbe Rosy, mentre i due fake produttori risultano nei crediti come registi. Una cosa gravissima, uno scandalo squallido per il quale la ragazza si rivolge alle Iene. Viene sentita, intervistata, ascoltata, chiamata in studio da Laura Gauthier a dire la sua. Ma il suo atteggiamento è sospetto. Presentatasi in tenuta sexy davanti alle telecamere, Rosy ripete che sarebbe disposta a “qualunque cosa” per il successo e che il suo sogno è lavorare in televisione “per fare soldi”, nonché il Grande Fratello è un'esperienza che sfrutta per avere qualche lavoro nello spettacolo. Fino a qui, niente di male. Ma Rosy era davvero inconsapevole del filmato?

XLove: Il filmato hard a finta insaputa di Rosy Maggiulli (VIDEO)

Pare di no. Spinta e indirizzata da Laura Gauthier a fare regolare denuncia ai carabinieri (una cosa normale in un caso del genere, con la vittima inconsapevole), Rosy ride, si schermisce, si rifiuta “Il mio avvocato non vuole” spiegando poi che lei, prima dell’incontro sessuale con i due uomini, aveva firmato delle liberatorie senza leggerle e quindi probabilmente ha dato il suo consenso per la diffusione del video. Laura Gauthier esprime i suoi sospetti sulla possibilità che Rosy, invece che vittima, sia complice (se non addirittura ideatrice del piano voyeur per farsi notare). D’altronde, è stata lei a dire che farebbe qualunque cosa per la visibilità. Un giallo davvero elementare, che farebbe sbadigliare un investigatore di provincia. Rosy accetta di andare dai carabinieri, ma all’ultimo momento si tira indietro. Fino alla pseudo-ammissione, a telecamere finto-spente “Va bè ma anche se non fosse vero, a voi cosa importa? È comunque un argomento interessante, quindi perché dovete fossilizzarvi sul capire…” Suona strano tutto, anche perché, alla fine, Rosy la visibilità l’ha avuta. Su Italia 1. In prime time.

Crediti: Il ritorno delle olgettine, GossipTV