X Factor 8: Per gli Spritz for Five Morgan non dovrebbe tornare!

Gli Spritz for Five
Ecrit par

In una recente intervista rilasciata a Vanity Fair gli Spritz for Five, il gruppo recente eliminato da X Factor 8 è tornato sull'addio di Morgan alla trasmissione con dichiarazioni importanti sulla sua scelta.

Gli Spritz for Five erano tra i favoriti per la vittoria finale a X Factor 8 e invece si sono scontrati sulla dura realtà. Il loro sogno si è infranto molto presto, ancora prima di quanto si pensasse inizialmente. Quasi tutti hanno dato la colpa a Morgan e alla sua scelta, “Il gioco del cavallo a dondolo”, fuori dalle corde del gruppo e dalle sue caratteristiche e che non è stato capito dal pubblico in studio e da quello a casa che li ha prima mandati allo spareggio e poi eliminati dopo un ballottaggio fratricida contro i Komminuet. Poi la trasmissione ci ha regalato quel momento di cui tutti continuano a parlare, l'addio di Morgan alla trasmissione dopo gli insulti contro il pubblico e la rabbia per la seconda eliminazione di uno dei suoi talenti. I cinque ragazzi hanno deciso di commentare questa importante scelta del loro giudice a Vanity Fair, dando un parere abbastanza spassionato sulla vicenda. Senza avere ancora certezze di quelle che saranno le scelte di Morgan, il gruppo è stato abbastanza chiaro: “Fossimo in lui non torneremmo. Si è giocato il tutto per tutto, non avrebbe senso tornare indietro. Lui è una persona coerente, deve esserlo fino in fondo. Anche se per i Komminuet ci dispiacerebbe. Per loro sarebbe impossibile ritrovarsi senza giudice: se Morgan decidesse di tornare speriamo che almeno li porti in finale”.

X Factor 8: Per gli Spritz for Five Morgan non dovrebbe tornare!

I ragazzi hanno sempre apprezzato il percorso fatto con il loro coach, nonostante le numerose difficoltà e la lontananza di certe canzoni dal loro solito stile: “Sono state tutte assegnazioni difficili – hanno raccontato - lontane da quello che facciamo abitualmente: cantare a cappella. All’inizio questa cosa incuriosisce, ma poi alla lunga logora, soprattutto se non hai mai uno spiraglio per una boccata di ossigeno. Così va a finire che tu ti senti snaturato e la gente a casa non capisce più chi sei, e neanche tu”. La tattica di Morgan è stata sin da subito molto differente da quella degli altri giudici, più sperimentale e per questo parecchio più rischiosa. A differenza di giudici come Fedez e Victoria, poco avvezzi alle sperimentazioni, secondo gli Spritz Morgan e Mika si sono subito portati verso una tattica più aggressiva e originale. Questa ha probabilmente fatto uscire più le debolezze del gruppo che i suoi punti di forza. “Quello di Morgan rispetto agli altri giudici è un piano di gara totalmente differente. Che non incontra così tanto favore nel pubblico. Lo capiamo che gli spettatori siano rimasti disorientati: noi siamo piaciuti tanto all’inizio, ma poi ciò che emerso puntata dopo puntata è stato il lato più scadente. Legittimamente qualcuno si sarà chiesto: questi davvero meritano di andare avanti? ”. Purtroppo per questi cinque ragazzi è andata male, con la speranza che il mondo della discografia non li abbandoni. La domanda che però sorge spontanea in vista del prossimo live è solo una: Morgan tornerà a X Factor 8?

Crediti: Archivio web, SkyUno