X Factor 8: Mario Gavino Garrucciu in finale, tutto sul suo cammino

Mario Gavino Garrucciu a X Factor 8
Ecrit par

Mario Gavino Garrucciu è arrivato alla finale di X Factor senza difficoltà. Da ‘E non andar più via’ a ‘All’orizzonte’, ecco il percorso del cantante sardo al talent show di Sky Uno. E la vittoria? Non è improbabile...

Ha passato brillantemente Casting, Bootcamp e Home visit, ha continuato il suo percorso ai Live Show e adesso è arrivato in finale, assieme a Lorenzo Fragola e Madh del team Fedez: con la sua aria da bravo ragazzo, il sardo Mario Gavino Garrucciu ha conquistato il pubblico di X Factor 8. Mario ha intrapreso l’avventura di X Factor perché la musica rappresenta per lui un rifugio e per darsi una chance. “Cantare è mettere la tua anima nelle mani di chi ascolta”, sostiene Mario Gavino Garrucciu, che non ha mai avuto paura di mettersi a nudo e raccontarsi al pubblico in tutta sincerità. Più cantautore che popstar, Mario Gavino ha deciso di dedicarsi completamente alla musica dopo aver perso il lavoro come tecnico di turbine eoliche, un anno fa. Con il suo gruppo, i Triometà, ha cominciato a esibirsi nei locali della sua zona, Tempio Pausania, ma poi ha deciso di fare il grande salto a X Factor. E a giudicare dal successo che sta riscuotendo, è riuscito a dare una svolta concreta alla sua vita. Il suo percorso al talent show di Sky Uno è filato liscio: Mario Gavino non è mai finito in ballottaggio e ha sempre convinto con le sue interpretazioni.

X Factor 8: Mario Gavino Garrucciu in finale, tutto sul suo cammino

L’avventura di Mario Gavino Garrucciu a X Factor 8 è cominciata con le audizioni, quando il cantante sardo ha convinto i giudici con un suo pezzo inedito, ‘All’orizzonte’. Mika, Morgan, Victoria e Fedez sono stati profondamente colpiti dalle parole del suo brano. Mario ha riarrangiato lo stesso pezzo e l’ha riproposto in chiave rock alla semifinale di X Factor. “All’orizzonte / Se vedo le onde tu non ci se più / All’orizzonte / Non ci sono ombre e tu non sei laggiù / Il rosso sole brucerà / Il ricordo che ho di te / Il rosso sole spegnerà / La rabbia che provo per te”, recita il ritornello della sua canzone, apprezzatissima da giudici e pubblico a casa. Con queste rime semplici ma di grande effetto, Mario Gavino Garrucciu si riconferma il classico ragazzo della porta accanto che nasconde un’anima da guerriero, la stessa che gli ha assicurato il successo puntata dopo puntata. Altrettanto convincenti le altre scelte di Mario: ai Bootcamp ha proposto ‘A me me piace o’ blues’ di Pino Daniele, mentre agli Home Visit ha cantato ‘Sacrifice’ di Anouk. Mario Gavino non ha nascosto la grande emozione provata quando ha saputo di essere dentro X Factor, nella squadra Over 25 di Mika e dopo la prima esibizione Live: “Mi sono emozionato moltissimo. Vedere tutto il pubblico in piedi è stata una bella sensazione, vuol dire che sono riuscito a toccare per un secondo il cuore delle persone”.

X Factor 8: Mario Gavino Garrucciu in finale, tutto sul suo cammino

Il concorrente sardo piace soprattutto quando canta brani cantautorali. Durante i Live Show, infatti, ha avuto qualche incertezza quando ha interpretato ‘Don’t leave me this way’ di Thelma Houston al terzo Live e ‘Sugar Man’ di Rodriguez al quarto, complice anche la non perfetta pronuncia inglese. Mario Gavino si è riconciliato con se stesso e con i propri gusti quando ha interpretato ‘Ragazzo mio’ di Tenco (nella versione di Loredana Bertè), ‘Un giorno credi’ di Bennato, ‘Luci a San Siro’ di Vecchioni e ‘E non andar più via’ di Dalla (già cantata al primo Live): con questi grandi pezzi della tradizione cantautorale italiana, Mario Gavino Garrucciu (che con "Eia! " ha portato il sardo in tv) ha dato prova della sua grande sensibilità artistica, corroborata da una voce soave e una grande forza interpretativa. Certo, non si può dire che Mario abbia l’appeal della popstar, ma ormai siamo stanchi di veder emergere personaggi di grande presenza scenica ma senza vere qualità artistiche. La vittoria di Mario potrebbe stravolgere le logiche che si celano dietro la nascita di nuovi talenti della “fabbrica” di X Factor.

Crediti: Youtube, Archivio web