Windows 10: Cosa aspettarsi dal nuovo OS di Microsoft

Un'immagine del prossimo Windows 9
Ecrit par

Il 30 settembre alle 19 ora italiana verrà presentato il nuovo Windows 10 di Microsoft. Sarà una presentazione privata e dedicata a esperti e giornalisti, senza diretta streaming ma con qualche gustosa novità.

Il nuovo OS di Microsoft partirà come al solito in sordina. Alle 19 del 30 settembre un evento a porte chiuse mostrerà agli addetti ai lavori e ad alcuni giornalisti le novità e le prime caratteristiche del nuovo Windows 9. Occorre sottolineare che si tratterà di una versione ancora non definitiva e in piena fase di testing e per questo non adatta al pubblico. Anche la natura dell'evento non porterà a nessuna vera nota succulenta per il pubblico, anzi: probabile che ad essere presentati saranno gli aspetti più tecnici del nuovo sistema e non le cose che più di tutto il resto interessano al pubblico. É comunque innegabile che da questa prima presentazione si potranno trarre le prime conclusioni sulle caratteristiche principali che Windows 10 porterà con se. La data che ci separa dall'uscita di questo OS è infatti parecchio vicina, con fine ottobre scelto come momento più giusto per lanciare il nuovo sistema operativo al pubblico di tutto il mondo.

Altri articoli su Windows 8.1: Update 1, novità grafiche e nuove featureWindows Phone 8.1: Il film "Her" ha ispirato il nuovo update?Windows 9: Uscita e aggiornamento gratuito per PC?

Cosa aspettarsi quindi da questa presentazione? Niente di trascendentale, ma qualche piccola chicca che solleticherà il palato di tutti gli appassionati. In primo luogo a tenere banco sino alla fine sarà il nome. Numerose sono le ipotesi a riguardo: la più banale e ovvia è quella del numero, in linea con quanto deciso in quel di Redmond negli ultimi anni: Windows 7, Windows 8, Windows 8.1 e quindi Windows 9. Ma non è detto che la scelta si dirigerà verso questa direzione. Per alcuni il nuovo sistema prenderà semplicemente il nome di Windows, inaugurando una nuova strada per quello che Microsoft vuole far diventare il sistema definitivo. Sono invece in tanti a ritenere che questa volta si cambierà ancora con Windows TH, sigla che indicherebbe Threshold, il nome in codice con i quali i tecnici hanno da sempre chiamato questa nuova versione. Si proseguirebbe in questo modo la strada già intrapresa con i vari Windows ME o Windows XP.

La più grande novità per Microsoft sarà però quella di un sistema che sarà unico per ogni dispositivo. Per intenderci, Windows 9 sarà uguale in ogni sua conformazione: a cambiare tra un dispositivo e l'altro sarà solo l'impostazione grafica. In pratica si è cercato di unire quanto di buono fatto in ambiente touch e mobile con Windows 8 e Windows Mobile con le caratteristiche apprezzate nel mondo desktop grazie a Windows 7. Tornerà così il menu start richiesto a gran voce un po' ovunque e che sarà integrato con i title che sono sempre stati il cardine di Windows 8. Non sappiamo se in questa versione farà il suo esordio Cortana, l'assistente vocale di Microsoft che dovrà negli intenti contrastare quanto fatto da Apple con Siri. Ad arrivare sicuramente sarà invece il centro notifiche mentre pare del tutto confermato quanto vi avevamo svelato ieri: Windows 9 sarà in aggiornamento gratuito su PC con Windows 8.

Crediti: PcMag, web , Archivio web