Willem Dafoe al Festival Roma per "La spia", l'ultimo film di Philip Seymour Hoffman

"La spia- A most wanted man"
Ecrit par

Willem Dafoe e Anton Corbijn hanno presentato al Festival del Cinema di Roma 2014 “La spia- A most wanted man”. Entrambi hanno parlato di Philip Seymour Hoffman, protagonista del film, recentemente scomparso.

5Willem Dafoe è stato tra gli ultimi a lavorare con Philip Seymour Hoffman prima della sua morte e questo purtroppo, è stato principali topic della conferenza stampa sul nuovo film, in cui ha recitato con il compianto artista. Al Festival del Cinema di Roma 2014 Willem Dafoe e Anton Corbijn (il regista) hanno presentato “La spia- A most wanted man”, thriller ambientato ad Amburgo e uno degli ultimi lavori di Hoffman: “E’ una persona che ho sempre rispettato, uno dei rari casi di attori hollywoodiani che nasce in teatro, approda al cinema e torna a teatro” ha esordito Dafoe. Anton Corbijn ha condiviso la caparbietà di Philip Seymour Hoffman nel voler affrontare al meglio il suo ruolo nel film: “Abbiamo costruito il suo personaggio insieme e nel lavoro l’accento è stato fondamentale per Philip, perché è stato il suo primo ruolo europeo e voleva essere preciso”.

L’attenzione si è poi concentrata su Dafoe, impegnatissimo quest’anno tra ruoli mastodontici come quello in “Pasolini” presenato alla Mostra del Cinema di Venezia, e personaggi di nicchia ma impegnativi quello in “Nymphomaniac” piuttosto che in “Colpa delle stelle”. “Ogni progetto è diverso e devi capire quali sono le tue responsabilità nella storia- ha affermato l'attore- Perché se esageri con un piccolo ruolo o se da protagonista non fai abbastanza non funzioni. Nel caso di 'Pasolini' ad esempio ho fatto tantissime ricerche per lunghissimo tempo, quindi a seconda del ruolo ti approcci in maniera diversa al lavoro”.

Willem Dafoe al Festival Roma per "La spia", l'ultimo film di Philip Seymour Hoffman
"La spia- A most wanted man"
"La spia- A most wanted man"

Willem Dafoe si è commosso nel ricordare Philip Seymour Hoffman e lo stesso Anton Corbijn non avrebbe mai immaginato che il suo film fosse intriso da questa profonda malinconia. “Non ho neanche più visto il film dopo la sua morte”, ha concluso Dafoe. E poiché aggiungere altre parole sarebbe superfluo, non rimane che vedere l'attore nella sua ultima interpretazione per il grande schermo.

Willem Dafoe al Festival Roma per "La spia", l'ultimo film di Philip Seymour Hoffman
Crediti: Youtube, web , melty.it