Voti Gazzetta Napoli-Sampdoria 4-2 32^ Serie A

Gonzalo Higuain nell'azione del gol alla Sampdoria
Ecrit par

Fantacalcio, i voti Gazzetta di Napoli-Sampdoria 4-2, posticipo della 32^ di Serie A. Doppietta di Higuain e reti di Gabbiadini e Insigne. Nella Samp eurogol di Muriel e autogol di Albiol.

Fantacalcio, i voti Gazzetta di Napoli-Sampdoria 4-2, 32^ giornata della Serie A. Napoli cala il poker alla Samp e si porta a soli due punti dalla Roma e tre dalla Lazio. Grande serata per Gonzalo Higuain, che firma una doppietta e sale a quota 15 reti, a sole tre dal capocannoniere momentaneo Carlos Tevez. Splendida serata per Lorenzo Insigne, al gol dopo il rientro dall'infortunio e in grande forma. Le lacrime dello scugnizzo evidenziano la sofferenza e la felicità di ritrovarsi dopo i cinque mesi ai box per la rottura del legamento crociato del ginocchio. LA Samp c'è da dire che ci ha messo del suo: tre dei quattro gol i ragazzi di Mihajlovic li hanno regalati con Viviano (papera colossale) e De Silvestri. Per l'esterno partita da dimenticare: autore dell'errore che ha portato Insigne al gol e del fallo da rigore su Hamsik. NAPOLI: Andujar 6; Henrique 6, Albiol 6, Britos 7, Ghoulam 6; Lopez 6.5 (dal 31′ s.t. Gargano 6), Jorginho 6.5; Callejon 6, Gabbiadini 7 (dal 21′ s.t. Hamsik 6), Insigne 7; Higuain 7.5 (dal 37′ s.t. Zapata sv). SAMPDORIA: Viviano 5; De Silvestri 4, Silvestre 5, Romagnoli 5, Mesbah 5; Palombo 5 (dal 18′ s.t. Duncan 5), Obiang 5; Eder 6.5 (dal 45′ p.t. Muriel 6.5), Soriano 5 (dal 31′ s.t. Bergessio 5), Eto’o 5; Okaka 5. Ma andiamo alla cronaca di Napoli-Sampdoria. Benitez decide di applicare un morbido turn-over. In difesa Enrique sostituisce lo squalificato Maggio e Ghoulam vince il ballottaggio con Strinic, mentre a centrocampo giocano David Lopez e Jorginho; in attacco il trio Higuain è composto da Insigne, Gabbiadini e Callejon. Nella Samp l'escluso è Luis Muriel nel trio d'attacco, mentre in mediana ci sono Palombo, Obiang e Soriano. In difesa Mesbah è scelto al posto di Regini. L'inizio della gara vede i partenopei spinti subito all'attacco alla ricerca del vantaggio. L'atteggiamento della squadra di Mihajlovic è attendista, per colpire in contropiede. La prima azione pericolosa del match è nel tiro di Higuain, su cui Viviano devia in angolo e slava la porta. Due minuti dopo nella prima vera azione offensiva la Samp va in vantaggio. Eder s'invola sulla fascia destra e prova a servire Okaka per il facile tap-in ma Albiol nell'anticipare l'attaccante combina il più classico degli autogol. Il Napoli gioca bene e ricomincia nel forcing.

Tra il 16' e il 21' i partenopei costruiscono due nitide palle gol: prima con Higuain, murato da Romagnoli in area e poi con David Lopez, il cui tiro da dentro l'area sfiora la traversa. Al 31' il Napoli trova il meritato pareggio. Gabbiadini ci prova con una conclusione da fuori area e Viviano si fa passare la palla sotto le gambe nell'intenzione di una presa a due mani. Gli azzurri ci credono e tre minuti dopo ribaltano il match. Gabbiadini con un assist di tacco lancia Higuain e il Pipita non perdona con il suo destro all'angolino basso. La brutta notizia per Mihajlovic proviene da Eder, che chiede il cambio al tecnico per una presunta distorsione. La suo posto entra Luis Muriel. Nella ripresa il Napoli alla prima azione va sul 3-1. De Silvestri sbaglia in fase d'impostazione e fa partire il contropiede di Insigne, che con la palla al piede percorre 30 metri e poi con un tiro a giro uccella Viviano. Il talento di Frattamaggiore scoppia in un pianto di felicità dopo i cinque mesi di stop per la rottura del legamento crociato. Al 77' il Napoli va vicino al poker con Gonzalo Higuain, che sfiora il palo con un diagonale. Due minuti dopo il Napoli cala il poker grazie a De Silvestri, che atterra Hamsik e procura un calcio di rigore. Dal dischetto Higuain segna la sua doppietta personale. All'88' c'è tempo per il gol del 4-2 di Muriel, missile che si infila sotto la traversa, rete stupenda applaudita anche dal pubblico napoletano.

Crediti: web , lapresse