Violenza sulle donne: Firma la petizione di "Ferite a morte"

serena dandini
Ecrit par

Serena Dandini lancia "Ferite a morte", una petizione al Parlamento e al Governo italiano per convocare gli Stati Generali e combattere ogni genere di violenza sulle donne.

Dopo il video choc sulla tratta delle schiave, melty.it vi parla della petizione di "Ferite a morte" contro il femminicidio. La sociologa Diane Russel nel 1976 definiva il femminicidio come “violenza estrema da parte dell’uomo contro la donna, in quanto donna”. Oggi riguarda milioni di donne in tutto il mondo ma i casi in cui le vittime di femminicidio perdono la vita sono spesso archiviati come casi di cronaca. Il dato in Italia è impietoso: muore di violenza maschile (femminicidio) una donna ogni due /tre giorni. Per questo "Ferite a Morte" ha lanciato un'appello per convocare immediatamente gli Stati Generali contro la violenza sulle donne. Ancor prima che materia giuridica la violenza di genere è un'emergenza culturale, per questo motivo bisogna "combattere ogni tipo di forma d'abuso, sopruso, fisico e psicologico, verbale e virtuale dev'essere la priorità della politica di Governo e Parlamento".

"Ferite a morte" inizialmente nasce come progetto teatrale scritto da Serena Dandini, in collaborazione di Maura Misiti. "Ogni riferimento a fatti e persone realmente esistenti è puramente casuale" così Serena Dandini introduceva il suo lavoro teatrale, una "spoon river delle donne vittime della violenza maschile" come lei stessa lo definiva. L'autrice ha attinto da fatti di cronaca realmente avvenuti, costruendo, così, un'antologia di racconti per dare voce alle donne vittime di questo fenomeno. "Ferite a morte" ora ha lo scopo di sensibilizzare l'opinione pubblica alla sottoscrizione della "Convenzione NO MORE! Contro il femminicidio". "Ferite a morte" chiede al Parlamento Italiano di discutere urgentemente e di mettere in atto le proposte in materia di prevenzione, contrasto e protezione delle donne vittime dalla violenza maschile attraverso la ratifica della Convenzione del consiglio d'Europa (Instanbul 2011). Attraverso la diffusione sui social network sono state superate le 30.000 adesioni in 4 giorni. Serena Dandini sarà ospite il 9 maggio, di "Servizio Pubblico" in cui parlerà della petizione per convocare gli Stati Generali contro la violenza sulle donne.

>>> leggi su melty.itViolenza sulle donne: La pubblicità di Clendy è un epic fail?

Crediti: Archivio web


5 commenti
  • sostengo la petizione
  • Più che commentare volevo farVi partecipi di un sondaggio a dir poco criminale che ho scoperto oggi sul sito "Termometro politico" Forebase. Il giornalista (!) FACCI ha indetto il sondaggio dal titolo "Questa cosa del femminicidio ha proprio rotto. Sei d'acordo? (L'errore di ortografia è l'originale nel testo). Mi piacerebbe che vostro tramite venisse denunciata l'iniziativa all'opinione pubblica. Aderisco alla petizione Marigo Vincenza
  • Sostengo la petizione
  • Sosteniamo la petizione
  • Fatto!