Victoria's Secret: Lo scandalo della lingerie usata

Adriana Lima e Alessandra Ambrosio
Ecrit par

I bra delle meraviglie, indossati da angeli come Alessandra Ambrosio e Adriana Lima, finiscono al centro di uno scandalo scoperto da una tv americana: Victoria's Secret rivende merce usata, già da qualche anno.

Un’inchiesta del programma televisivo americano Today dà un duro colpo all’immagine di un oggetto del desiderio molto diffuso: la lingerie di Victoria’s Secret. Il team di Jeff Rossen infatti, famoso per i suoi servizi scomodi, già qualche anno fa si era reso conto che in grandi magazzini di tutto rispetto o presso rivenditori ufficiali del marchio degli angeli succedeva che roba usata, riportata al negozio da clienti insoddisfatti, venisse rivenduta come se niente fosse. Nel caso dell’intimo le implicazioni igieniche non sono da poco. Era il 2010 ai tempi della prima scoperta di Rossen: i responsabili di Victoria’s Secret dissero allora che avrebbero rieducato il personale affinché non si verificassero più simili episodi. Ma non è andata proprio così. Il team d’inchiesta di Today si è recato presso differenti rivenditori con telecamere nascoste, acquistando reggiseni e mutandine. Dopo poco tempo, le stesse persone sono tornate a portare indietro la merce, da cui avevano staccato i cartellini e rimosso il velo protettivo. Per rendere riconoscibili i capi usati avevano disegnato sull’etichetta due puntini neri con il pennarello. I comportamenti sono stati diversi.

Visit NBCNews.com for breaking news, world news, and news about the economy

Se i magazzini Macy's hanno messo i capi usati in una busta trasparente contrassegnata dalla scritta “danneggiati” e Bloomingdale's li ha portati in una stanza sul retro, i negozi Victoria’s Secret hanno continuato imperterriti a rivenderli. Poco dopo la resa infatti la merce con i pallini neri era di nuovo tra gli scaffali, pronta ad essere acquistata, fenomeno che si verifica anche da Marshalls e Wal-Mart, che a livello di notorietà potrebbero essere i nostri Coin o La Rinascente. Non sono tardate ad arrivare le dichiarazioni del brand più famoso di lingerie al mondo, che vanta testimonial come Alessandra Ambrosio, Adriana Lima, Candice Swanepoel e tanti altri ( guarda gli angeli nel video di Taylor Swift "Shake it off"). “La nostra priorità assoluta” ha scritto Victoria’s Secret in un comunicato, “è la soddisfazione e la sicurezza dei nostri clienti. Le azioni descritte nel servizio di Today sono una chiara e significativa violazione delle nostra politica. Prendiamo carico in maniera effettiva della situazione adottando dei provvedimenti di rieducazione del nostro personale”. Potremo crederci stavolta?

Crediti: gqitalia