Valentino Rossi: Chi può aiutarlo nella rimonta di Valencia?

Rossi, la rimonta nella MotoGP a Valencia è possibile?
Ecrit par

In attesa di conoscere l'esito del ricorso dopo i fatti con Marquez non si fa altro che parlare della difficile rimonta di Valentino Rossi a Valencia. Quali piloti della MotoGP potrebbero aiutarlo?

Il campionato della MotoGP 2015 si deciderà tra meno di 7 giorni a Valencia, per una gara in cui la tensione sarà altissima e in cui ogni elemento sarà fondamentale per scoprire chi avrà vinto il mondiale tra Jorge Lorenzo e Valentino Rossi. I fatti di Sepang continuano a far parlare pesantemente tifosi e appassionati e si attende con ansia la decisione del Tas di Losanna sulla penalizzazione del pilota italiano che, ricordiamolo, ha presentato ricorso contro la decisione della direzione gara e di Dorna di farlo partire ultimo nell'ultima gara della stagione. Questa punizione, da molti considerata giusta e da altri totalmente fuori luogo, sarà in tutti i casi fondamentale per decretate il vincitore del Mondiale. Partendo ultimo Rossi dovrà impegnarsi a fondo per provare a dare un senso alla sua gara e per non perdere i 7 punti che lo separano da Lorenzo. Il ricorso potrebbe cambiare radicalmente la situazione, ma vogliamo partire dal presupposto che l'italiano sia alla fine davvero costretto a partire ultimo. Una rimonta a quel punto sarebbe possibile? Che scenari potrebbero aprirsi durante la gara? Qualche pilota cercherà indirettamente di aiutare Rossi nel suo recupero?

Diciamolo chiaramente, una rimonta nella MotoGP odierna è possibile, ma non nei termini che servirebbero a Rossi per vincere il Mondiale 2015. Lorenzo in queste ultime gare è stato un fulmine, quasi sempre nelle prime posizioni, davanti a tutti o secondo, sempre e comunque sul podio. Per contrastarlo e impedirgli di vincere Rossi dovrebbe arrivargli alle spalle e lottare con lui; potrebbe permettersi il lusso di arrivare sesto – posizione alla sua portata anche partendo dal fondo – solo se Lorenzo dovesse finire fuori dal podio. Un recupero in questi termini è davvero proibitivo: l'italiano avrà gioco abbastanza facile per superare le moto con specifiche Open e i piloti di “seconda fascia”, ma la situazione si farà più complicata quando si arriverà in top ten, quando i piloti si faranno più aggressivi e le moto più competitive. Per questo molti fan hanno paventato l'ipotesi che alcuni piloti amici possano in qualche modo aiutare Rossi nella sua rimonta, favorendolo nei sorpassi o addirittura danneggiando Lorenzo. L'invito a buttare giù lo spagnolo lanciato dai tifosi italiani ad Andrea Iannone e Dovizioso rimarrà naturalmente inascoltato e probabilmente anche i favoritismi più evidenti saranno evitati.

Parliamoci chiaro, i fatti di Sepang e le polemiche tra Rossi e Marquez hanno pesantemente scosso l'ambiente MotoGP, risvegliatosi in un incubo vero e proprio fatto di veleni e tensioni. Nessuno ha intenzione di entrare in questo gioco al massacro che ha coinvolto l'italiano e i due spagnoli, nessuno ha voglia di essere risucchiato da questo turbine di polemiche. Per questo siamo convinti che anche gli “amici” di Rossi non faranno nulla di plateale per favorire la sua rimonta; probabilmente non lo affronteranno in modo pesante e cattivo, ma certamente non rallenteranno per farlo passare. Ognuno vorrà portare a termine la sua gara cercando di stare il più lontano possibile dalla lotta per il titolo e dalla bagarre che coinvolgerà Rossi, Lorenzo e Marquez. Tutti cercheranno di fare la loro gara e vogliamo credere che anche davanti non succeda niente di strano, con le Honda che saranno chiamate a vincere per evitare qualsiasi tipo di polemica. La rimonta di Rossi dipenderà quasi tutta dalle sue forze o dalla decisione del Tas di cambiare la sua penalizzazione. Servirà un miracolo sportivo che Rossi dovrà provare ad attuare con tutte le sue forze, per cancellare almeno in parte quanto successo nella gara di Sepang. Ci riuscirà?

Crediti: Andrea Iannone, Archivio web, MotoGP