Usain Bolt : Tutto quello che dovete sapere sull'uomo più veloce del mondo

Bolt potrebbe ripetersi sui 200: appuntamento giovedì 9 agosto alle 20:55 per la finale dei 200
Ecrit par

Usain Bolt ha vinto i 100 metri alle Olimpiadi di Londra 2012 confermandosi l'uomo più veloce del mondo. Celebre per le sue imprese e per gli show a bordo pista, Bolt nasconde tanti segreti. Ecco tutto quello che dovete sapere su di lui.

E' lo sportivo più simpatico del pianeta, capace di mettere d'accordo tutti : gli sponsor e gli amanti dello sport, il senso di sacrificio che è proprio all'atletica e l'audience televisivo degli sport globali, l'anima gioiosa del popolo di Bob Marley e quella più concreta dei sudditi della Regina Elisabetta. Usain Bolt piace agli amanti del pop, del rock e dell'hip hop, a quelli che mangiano aragosta e a quelli che vanno matti di ciambelle americane, proprio come lui. E ciò per un motivo molto semplice : Bolt è sempre felice. La sua felicità si traduce nella spontaneità con cui va abbracciare a fine gara il rivale e connazionale Yoann Blake, che in questi ultimi mesi gli aveva rubato la scena. Di Bolt sappiamo che è un po' pigro, che non è forte in partenza, che è un giocherellone e gli piace fare spettacolo. Con l'aiuto della rivista online francese Rue89, facciamo il punto su tutto quello che ancora non sapete.

Bolt non un fisico da sogno per lo sprint. Non solo le lunghe leve possono essere un handicap per la coordinazione, ma le sue gambe sono una più corta dell'altra : ben un centimetro e mezzo ! Bolt ci ride su : “Mi crea qualche problema in curva”. Bolt, prima delle gare non rinuncia alle feste, ma si comporta in modo saggio : gioca a domino. Da solo, o in compagnia di Yoann Blake, si droga di Playstation 3 : dai giochi di combattimento come Marvel alle simulazioni sportive come Fifa. Usain Bolt è come Antonio Cassano : è ricco e pensa ai compagni di infanzia che possono lavorare per lui. Così a casa non muove un dito : a cucinare e fare le pulizie ci pensa un suo vecchio amico. Quando erano piccoli, la loro passione era il cricket : giocavano con i fusti degli alberi di banane. Il suo idolo è il battitore indiano Sachin Tendulkar. Se da piccolo faceva preoccupare i genitori e i medici in quanto iperattivo, all'età di 9 anni è rimasto calmo in un'occasione tragica, quando ha visto il nonno scivolare, battere la testa e morire davanti ai suoi occhi. “Al momento non mi sono reso conto – spiega Bolt – Solo al funerale quando tutti piangevano l'emozione mi ha colto di sorpresa”.

Usain Bolt è l'atleta più veloce ma anche il più precoce della storia : ha vinto il titolo mondiale juniores a soli 15 anni e 332 giorni, nel 2002 (vedi sopra). Il suo pubblico era già numeroso, e lui ringraziò facendo il saluto del soldato. Nel 2004 e nel 2005 arrivarono i momenti più bui, iniziati con un infortunio e l'Olimpiade fallimentare di Atene. L'anno successivo, ai Mondiali, si fermò per uno strappo alla coscia. Diventò la vergogna dello sprint giamaicano. La svolta della sua carriera ? Forse l'incontro con Hans-Wilhelm Müller-Wohlfahrt, uno stregone tedesco, che tra i pazienta annovera gente come Cristiano Ronaldo, Bono, Bode Miller, Michael Jordan e Andy Murray e si definisce uno specialista dell'omeopatia. La sua pozione magica ? L'Actovegin, un prodotto a base di sangue di vitello che è sotto sorveglianza ma non è stato ancora formalmente proibito. "Sono stato io a suggerire gli esercizi per farlo diventare un campione", si vanta fiero il dottore più famoso di Baviera. E se fosse davvero merito suo?

Crediti: melty.it, web , Archivio web, usain bolt