Uragano Sandy: Immagini e video del ciclone che ha fatto oltre 80 morti

Oltre 80 morti in tutto il continente americano
Ecrit par

Oltre 80 vittime sul continente americano, 35 negli Stati Uniti: è questo il bilancio, parziale, del passaggio dell’Uragano Sandy nel Nord-America. Guarda le immagini e i video selezionati da melty.it.

Alla velocità di 140 km orari, il ciclone tropicale Sandy si è abbattuto sugli Stati Uniti causando la morte di almeno 35 persone, che diventano oltre 80 se si estende il bilancio a tutto il continente americano, e in particolare all’Isola di Haiti. Quello di New York è lo Stato che ha subito le maggiori conseguenze negli Stati Uniti, e in cui diverse persone sono state uccise dalla caduta di alberi, cartelloni pubblicitarie e altri oggetti sradicati dalle raffiche di vento. La Grande Mela si è spenta durante la notte, a causa di un generalizzato blackout che ha messo ko anche i media come il sito dell’Huffington Post in tutte le sue versioni linguistiche. Sandy ha toccato il suolo statiunitense alle 8 di ieri sera e ha lasciato senza elettricità sei milioni di persone. Circa 60 milioni di cittadini americani in 23 stati sono barricati in casa. In questo video, le prime immagini di Sandy nella metropoli americana deserta.

Il sindaco di New York Micheal Bloomberg, come riporta il New York Times, ha dichiarato che il sistema di chiamate di sicurezza della Grande Mela è andato in tilt. Sandy ha causato il più grande disastro mai subito dalle reti di comunicazione newyorchesi. Secondo il presidente dell’Autorità Metropolitana dei Trasporti, Joseph Lhota, i trasporti pubblici “non ha mai subito un danno così devastatore” nei suoi 108 anni di storia. I danni potrebbero essere fatali per la centrale nucleare di Oyster Creek (New Jersey), che ha dichiarato il livello tra di allerta. Con l’aumento del livello del mare, il sistema di refrigerazione è seriamente minacciato. Inoltre il rischio incendi nelle campagne è particolarmente delicato, come dimostra questo video.

Anche il Canada comincia a subire le conseguenze del passaggio dell’uragano, che ha ucciso una donna colpita da un cartellone pubblicitario. L’arrivo ufficiale di Sandy sul suolo canadese era previsto oggi durante la mattinata, quando venti a 100 km orari accompagnati di pioggia torrenziale e poi neve si abbatteranno sull’Ontario e fino al Quebec. La Croce Rossa canadese ha invitato la popolazione a rimanere chiusa nelle proprie abitazioni per 72 ore senza corrente elettrica.



4 commenti
  • Era solo una constatazione! purtroppo dalle parti del Pacifico le catastrofi si moltiplicano... L'Europa non ha mai negato la propria solidarietà in questi casi.
  • Che stronzo Gian Valerio. Questo non e il problema! Dovremmo aiutargli di qualche modo. E terribile.
  • si è vero ma noi dobbiamo aiutarli se noi siamo tranquillli
  • in Europa si vive tranquilli