Uragano Sandy : Il bilancio, 48 vittime negli USA, 20 miliardi di danni (video)

Danni per 20 miliardi di dollari
Ecrit par

Il ciclone tropicale Sandy, che ieri si è abbattuto sul nordest del continente americano, ha provocato la morte di 48 persone negli Stati Uniti, oltre 100 in totale. I danni amnmontano a 20 miliardi di dollari. Guarda nuovi impressionanti video su melty.i

Le immagini e i video dell’uragano Sandy che melty.it vi ha mostrato ieri, erano perlomeno spaventose. Ma il peggio stava per arrivare. Se in un primo momento si parlava di 17 morti a causa del violento temporale e delle mostruose raffiche di vento, il ciclone tropicale ha continuato le devastazioni per tutta la giornata del 30 agosto, portando a un bilancio ancora più pesante. Secondo l’agenzia di stampa americana Associated Press sono 48 le vittime negli Stati Uniti, di cui 18 a New York. Inoltre, secondo il Caribbean Journal, prima di dirigersi verso New York Sandy ha ucciso 65 persone nei Caraibi e altre 18 sono disperse. Fino ad oggi l’uragano ha fatto oltre 100 vittime.

Sandy, che è giunto sul suolo statiunitense lunedì alle ore 20 locali (l’una del mattino di martedì in Italia), ha creato danni dal costo elevatissimo, soprattutto nella città di New York. Gli Stati Uniti avevano ancora a mente la forza devastatrice di Irene, ma sotto diversi punti di vista l’impatto di Sandy si è rivelato più duro. In due giorni ha causato il doppio dei blackout di corrente elettrica provocati da Irene, e per tutta la giornata di martedì 2,4 milioni di persone sono rimaste al buio. Le perdite economiche sono state stimate dagli esperti a una cifra che va dai 20 ai 25 miliardi di dollari. Si tiene conto anche delle vendite non effettuate negli esercizi commerciali, ma la maggior parte dei danni è relativa al sistema di trasporti sottorranei di New York.

Nell’ultima notte il vento ha continuato a soffiare a una velocità di 90 chilometri orari, tenendo barricate in casa oltre 60 milioni di persone in 23 stati degli USA. “La tempesta non è finita, si sta spostando verso nord”, ha avvertito il presidente americano Barack Obama. “Persiste il rischio di inondazioni e di blackout”. Più di 8 milioni di persone sono ancora privi di corrente elettrica nelle zone più colpite della costa Est. “Sandy ha lasciato Atlantic City in mezzo all’oceano”, ha dichiarato il sindaco della città del New Jersey (40mila abitanti). “Impiegheremo diverse settimane a riprenderci”.