U2: Tour nel 2015 a supporto di "Songs of innocence"

U2 il tour inizia nel 2015
Ecrit par

Gli U2 hanno in programma un tour nel 2015 a supporto dell'ultimo album "Songs of innocence": lo ha annunciato Bono nel corso di un'intervista in cui ha rivelato che saranno più le location "indoor" che gli stadi all'aperto.

Dopo il 360° Tour che ha tenuto impegnati gli U2 dal 2009 al 2011, la band si imbarcherà presto nel tour a supporto dell'ultimo album "Songs of innocence", di cui è stata svelata la copertina. A rivelarlo è stato Bono nel corso di un'intervista ad Absolute Radio: "Andremo in tour, e inizieremo nel prossimo anno. Proveremo prima con la O2 Arena di Londra e poi posti simili, più al chiuso che all'aperto questa volta. Ma vediamo come andranno le cose". Il leader si riferisce al mastodontico tour a supporto dell'album "No line on the horizon": 110 spettacoli in tutte le parti del mondo, soprattutto stadi sparsi tra Europa, America, Africa e Oceania. In quell'occasione gli U2 si esibirono in Italia per tre concerti: due allo Stadio San Siro di Milano e uno allo Stadio Olimpico di Torino. É molto probabile che anche on occasione del nuovo tour la band inserirà l'Italia nei suoi piani: "É elettrizzante" ha dichiarato Bono "Questi brani sono il tipo di canzoni che si suonano da sole, penso".

U2: Tour nel 2015 a supporto di "Songs of innocence"

Nel nuovo tour la band potrebbe suonare non solo "Songs of innocence", ma anche "Songs of experience", il nuovo album degli U2 che come dichiarato da Bono dovrebbe vedere la luce entro la fine del prossimo anno. "Songs of innocence" è stato annunciato a sorpresa durante la presentazione dei prodotti Apple iPhone 6 e iWatch: il nuovo album è disponibile gratuitamente per tutti i clienti iTunes fino al 13 ottobre, giorno in cui usciranno le versioni fisiche del tredicesimo album degli U2. Il nuovo album della band non potrà concorrere ai Grammy Awards 2015 perchè la versione fisica uscirà dopo la scadenza prevista per partecipare ai premi musicali più importanti a livello internazionale.

Crediti: Youtube, Archivio web