Twilight Breaking Dawn parte 2: Recensione e critiche, come la Corazzata Potemkin?

Bella e Renesmée
Ecrit par

Non abbiamo visto Breaking Dawn Parte 2, ma grazie al nostro fratello maggiore melty.fr possiamo fornirvi recensione e critiche. Abbiamo visto solo il trailer e ci viene da pensare a Fantozzi: Twilight è come la Corazzata Potemkin?

"Una cagata pazzesca": è questo l’unico giudizio che Fantozzi esprimerebbe guardando il video del trailer di 'Twilight Breaking Dawn parte seconda'. Come Paolo Villaggio, non abbiamo né l’età per apprezzare il film né la passione per le saghe letterarie o cinematografiche. Chi scrive provò ad andare a vedere un episodio del 'Signore degli Anelli' (gratis), ma lasciò il cinema dopo venti minuti, sconfitto dalla noia. Detto questo, Twilight è un fenomeno commerciale che coinvolge milioni di persone, quindi è giusto cercare di comprenderlo e fornire agli appassionati qualche spunto di critica e riflessione. Gwendaline Richet, 21 anni, è l’esperta di serie tv e cinema adolescenziale di melty.fr. A lei, che già aiutò melty.it a presentarvi il ritorno di Gossip Girl e Grey’s Anatomy a settembre, affidiamo i commenti all’ultimo episodio della saga cinematografica 'Twilight, Breaking Dawn parte 2'.

“Una bella sorpresa” : così la nostra Gwen definisce il film che ha visto ieri sera in anteprima. L’ultimo tomo del romanzo infatti era povero di colpi di scena, “ma gli autori del film hanno dato vita a una sceneggiatura più avvincente”. Ciononostante, il finale che Robert Pattinson definiva “strano”, è invece “fedele a quello del libro”. Tante sorprese e tante lacrime, insomma, ma senza rivoluzioni della trama originale concepita dalla scrittrice Stephenie Meyer. Solo che poi Gweandaline affonda i colpi: “Oltre al tono sdolcinato e buonista che si può rimproverare all’intera saga, il più grande difetto di questo episodio è l’aspetto visivo”. Ovvero: “Renesmée (la figlia di Bella, ndr) appare troppo finta per essere presa sul serio. Le sue battute si contano sulle dita di una mano”. Ma il punto dolente del film è un altro: “Un film di vampiri senza sangue è certamente frustrante”.

Dopo quattro libri, 2mila pagine e cinque film la saga Twilight giunge al termine, e melty.it ha già individuato il successore: Beautiful Creatures – La sedicesima luna, presentato al Festival di Roma. Secondo Gwendaline il punto forte e di 'Breakin Dawn Parte 2' è costituito da Bella, interpretata da Kristen Stweart. “Fortissima, persino più forte degli altri vampiri”. E poi c’è “l’ironia, che non guasta, ingrediente aggiunto in questo ultimo episodio”. Se il Festival di Roma ha dedicato un’intera giornata a Twilight e persino Il Sole 24 Ore ne parla, un motivo ci sarà. Ai fan di Twilight che andranno al cinema fin da oggi, auguriamo buona visione.