Tour de France 2015: Nibali soffia 2' a Contador, a Geschke la 17a tappa

La vittoria di Simon Geschke a Pra-Loup
Ecrit par

Simon Geschke vince la 17a tappa del Tour de France 2014 di mercoledì 22 luglio. Caduta per Contador. Nibali recupera 2' allo spagnolo. La classifica generale.

Simon Geschke vince la 17a tappa del Tour de France 2015 di mercoledì 22 luglio. Per il tedesco della Giant-Alpecin è la prima vittoria in una Grande Boucle in carriera all'età di 29 anni. La Germania si conferma in grande ascesa con cinque vittoria di tappa in tutto. Il corridore berlinese è fuggito sulle rampe iniziali del Col D'Allos, la salita più difficile della giornata. Geschke è riuscito a scollinare da solo in cima, ha rischiato in discesa rintuzzando gli attacchi di Talansky e Uran, giunti sulla seconda e terza piazza a 32'' e 1'01 dal Geschke. Sull'ultima salita di Pra-Loup il tedesco è salito regolare e ha trionfato su una salita che nel 1975 vide la fine dell'era di Eddy Merckx, alla ricerca del suo sesto Tour, e la vittoria del francese Bernard Thévenet. Dietro invece c'è stata bagarre sia sul Col d'Allos che sull'ultima salita di Pra-Loup. Sulla discesa del Col d'Allos a fare le spese del ritmo infernale impresso da Nibali è stato Alberto Contador. Lo spagnolo è caduto all'imbocco di una curva e si è attardato per rimettere in sesto la sua bici. La recente maglia rosa del Giro d'Italia 2015 è giunto in solitaria a Pra-Loup con 2'15'' su Quintana, Froome e Valverde; 2' su Vincenzo Nibali. Il siciliano dimostra giorno dopo giorno di migliorare il suo stato di forma. "Le gambe girano molto meglio", ha dichiarato Nibali al termine della tappa, che ha attaccato Froome sul Col d'Allos grazie anche all'azione dei suoi compagni di squadra e sulla discesa è riuscito a sfruttare le sue doti di discesista per allungare sugli altri, senza riuscirci per gli ottimi progressi di Froome e Quintana nelle discese.

Tour de France 2015: Nibali soffia 2' a Contador, a Geschke la 17a tappa

Nel tratto finale di Pra-Loup Nibali ha perso 15'' su Froome, Valverde e Quintana, che dimostrano di avere più benzina in salita, nonostante i miglioramenti dello Squalo. Il ciclista dell'Astana però può sorridere perché è riuscito a rosicchiare secondi preziosi a Geraint Thomas (4° a 1'40'' da Nibali) e Robert Gesink (6° a 25''). Insomma, la risalita di Nibali è possibile e l'occasione per migliorarsi è già nella 18a tappa del Tour de France di domani.. La tappa di oggi ha fatto due vittime: Tejay van Garderen (terzo nella classifica generale alla partenza) e il campione del Mondo Michal Kwiatkowski. L'americano e il polacco hanno alzato bandiera bianca per problemi fisici prima di affrontare la salita del Col d'Allos. Grande giornata per Mathias Frank della Iam Cycling. Lo svizzero è entrato nella top 10 e ora è ottavo a soli 43'' da Nibali. La classifica d'arrivo della 17a tappa Digne les Bains-Pra Loup: 1 - Simon Geschke (GER-Giant) 2 - Andrew Talansky (USA-Cannondale) a 32'' 3 - Rigoberto Uran (COL-Etixx) a 1'01'' 4 - Thibaut Pinot (FRA-FDJ) a 1'36'' 5 - Mathias Frank (SUI-IAM) a 1'40'' 6 - Steven Kruijswijk (NED-LottoNL) a 2'27'' 7 - Nicolas Roche (IRL-Sky) a 3'02'' 8 - Jonathan Castroviejo (ESP-Movistar) a 3'04'' 9 - Serge Pauwels (BEL-MTN Qhubeka) a 3'05'' 10 - Adam Yates (GBR-Orica) a 3'21''. La classifica generale: 1 - Chris Froome (GBR-Sky) 2 - Nairo Quintana (COL-Movistar) a 3'10'' 3 - Alejandro Valverde (ESP-Movistar) a 4'09'' 4 - Geraint Thomas (GBR-Sky) a 6'34'' 5 - Alberto Contador (ESP-Tinkoff) a 6'40'' 6 - Robert Gesink (NED-LottoNL) a 7'39'' 7 - Vincenzo Nibali (ITA-Astana) a 8'04'' 8 - Mathias Frank (SUI-IAM) a 8'47'' 9 - Bauke Mollema (NED-Trek) a 11'47'' 10 - Warren Barguil (FRA-Giant) a 13'08''. (qui Chris Froome e il doping: tutte le accuse al Re del Tour de France 2015)

Crediti: web , rai