Tour de France 2015: Nibali c'è, a Plaza Molina la 16a tappa (classifica)

Ruben Plaza Molina esulta sul traguardo di Gap
Ecrit par

Plaza Molina vince nella 16a tappa del Tour de France 2015 a Gap. Grande azione di Nibali, che dimostra di essere in forma per la settimana finale sulle Alpi. Il riassunto.

Nel giorno della prima vittoria di una squadra italiana a Tour 2015 con Plaza Molina, abbiamo la conferma che Vincenzo Nibali è tornato. Lo Squalo con un colpo di coda sul Col de Manse dimostra di esserci anche lui per l'ultima settimana del Tour alla vigilia del riposo. Il corridore italiano è partito a un chilometro dal Gran premio della montagna e con una grande azione è riuscito a rosicchiare 26 secondi sul gruppo guidato da Froome. Il siciliano ha dimostrato di avere la condizione per gareggiare alla pari e magari risalire la classifica generale. Al momento Nibali rimane ottavo ma soffia secondi preziosi su Gesink e Thomas. Quest'ultimo è andato fuori strada sulla temibile discesa verso Gap a causa di un tamponamento di Barguil. Momenti di panico perché lo scozzese del Team Sky ha sbattuto la testa contro un palo e poi è finito nel bosco sottostante. Per fortuna Thomas ne è uscito senza niente di rotto. L'impresa della giornata è del vincitore Ruben Plaza Molina della Lampre Merida. Per il 35enne è la prima vittoria e forse la più importante nella carriera. Per la squadra italiana della Lampre una bella soddisfazione in un Tour finora piuttosto in ombra finora, con qualche piazzamento del velocista Cimolai e niente più. Plaza Molina ha costruito la sua vittoria sull'asce del Col de Manse, scattando a pochi chilometri dal Gpm e sfruttando le divisioni del gruppetto di fuggitivi. L'unico che ci ha provato è stato Peter Sagan. (la diretta live e cronaca della 16a tappa)

Tour de France 2015: Nibali c'è, a Plaza Molina la 16a tappa (classifica)

La maglia verde ha preso dei rischi incredibili sulla discesa che porta a Gap, sbagliando più volte la curva e arrivando a 30'' dallo spagnolo. Per lui è l'11esimo piazzamento su 16 gare nei primi cinque posti. Bisognerebbe consegnargli il premio di corridore più sfortunato alla fine di questa Grande Boucle. Per la maglia gialla Chris Froome è stata una tappa senza particolari problemi. Il kenyano bianco ha risposto agli attacchi senza svenarsi e perdere energie preziose, dimostrando di avere sempre una grande forma. Il giorno di riposo in programma domani gli permette di ricaricare le batterie prima delle ultime battaglie sulle Alpi. L'arrivo della 16/a tappa - Bourg de Peage-Gap: 1 - Ruben Plaza (ESP-Lampre) 2 - Peter Sagan (SVK-Tinkoff) a 30'' 3 - Jarlinson Pantano (COL-Trek) a 36'' 4 - Simon Geschke (GER-Giant) a 40'' 5 - Bob Jungels (LUX-Trek) a 40'' 6 - Christophe Riblon (FRA-Ag2r) a 40'' 7 - Daniel Teklehaimanot (ERI-MTN Qhubeka) a 53'' 8 - Thomas De Gendt (BEL-Lotto Soudal) a 1'00'' 9 - Luis Angel Mate Mardones (ESP-Cofidis) a 1'22'' 10 - Thomas Voeckler (FRA-Europcar) a 1'22''. La classifica generale: 1 - Chris Froome (GBR-Sky) 2 - Nairo Quintana (COL-Movistar) a 3'10'' 3 - Tejay Van Garderen (USA-BMC) a 3'32'' 4 - Alejandro Valverde (ESP-Movistar) a 4'02'' 5 - Alberto Contador (ESP-Tinkoff) a 4'23'' 6 - Geraint Thomas (GBR-Sky) a 5'32'' 7 - Robert Gesink (NED-LottoNL) a 6'23'' 8 - Vincenzo Nibali (ITA-Astana) a 7'49'' 9 - Bauke Mollema (NED-Trek) a 8'53'' 10 - Warren Barguil (FRA-Giant) a 11'03''. (percorso e tappe di montagna del Tour de France 2015)

Crediti: web , melty