Torino-Zenit 1-0: Highlights e cronaca Europa League

Glik segna contro lo Zenit, ma non basta per la qualificazione
Ecrit par

Il Torino vince 1 a 0 contro lo Zenit ma è comunque fuori dall'Europa League. Non è bastato il gol di Glik con la squadra di Ventura incapace di ribaltare il 2 a 0 patito in terra russa. Guarda gli highlights e leggi la cronaca del match.

Il Torino è fuori dall'Europa League. A nulla è servito il gol di Glik allo scadere. Troppo pesante quello Zenit-Torino 2-0 dell'andata per poter essere ribaltato, troppo tardivo il vantaggio del Toro, che avrebbe certamente meritato qualcosa in più. La squadra di Ventura vince meritatamente una sfida in cui lo Zenit si è difeso dall'inizio alla fine, mettendola tutta sul fisico e sui falli. Alla fine sono stati ben 11 gli ammoniti del match, addirittura 8 per la squadra russa. I Granata ci hanno provato, spingendosi in avanti e costruendo le azioni più pericolose del match. Lo Zenit per lunghi tratti ha provato ad addormentare e controllare la sfida e tanto è il rammarico per gli uomini di Ventura che, con un pizzico di cattiveria in più, sarebbero probabilmente riusciti ad ottenere almeno i tempi supplementari. La squadra esce dall'Europa con l'applauso meritato di tutto il pubblico, mantenendo il record di imbattibilità in casa che dura ormai dal 1993. Una magra consolazione e un risultato di cui fare tesoro per il futuro. Con un pizzico di esperienza in più i quarti sarebbero stati ampiamente alla portata degli uomini di Ventura. Dopo Roma-Fiorentina 0-3 e Inter-Wolfsburg 1-2 sono tre le squadre eliminate dalla competizione con Fiorentina e Napoli uniche rimaste a tenere alta la bandiera tricolore. Su melty.it gli highlights e la cronaca di Torino-Zenit.

Torino vs Zenit Petersburg (1-0) Full... di rubin7190

Fine del match! Torino-Zenit finisce 1 a 0. Il Toro è fuori dall'Europa League. La squadra di Ventura vince 1 a 0 grazie al gol di Glik ma è fuori dopo il 2 a 0 dell'andata.

95' - La stanchezza si fa sentire e il Toro non riesce più ad attaccare.

91' - Lo Zenit si salva sulla linea su un tiro a distanza ravvicinata di Maxi Lopez!

90' - 6 minuti di recupero. Il Torino ora ci crede!

89' - GOL DI GLIK! Il Torino riapre la qualificazione con un gran colpo di testa di capitan Glik sugli sviluppi di un calcio d'angolo!

88' - Hulk è l'ottavo cartellino giallo per lo Zenit

87' - Continua a coprirsi Villas Boas: Lombaerts entra al posto di Danny

85' - Ennesima ammonizione del match. Questa volta è Smolnikov ad essere punito per un intervento su Martinez.

81' - Ultimo cambio per il Torino: Amauri scende in campo al posto di Molinaro

80' - Cambio anche per lo Zenit: esce Shatov e entra Ryazantsev.

77' - Torino ad un passo dal gol! Ludygin salva per ben due volte la porta dello Zenit! Sugli sviluppi di un angolo ci provano Martinez e Gazzi, trovando la doppia respinta incredibile dell'estremo difensore dello Zenit.

75' - Secondo cambio per Ventura: Entra Martinez, esce El Kaddouri

74' - Continuano gli errori di Darmian, incapace di imbeccare il cross giusto per tre volte di fila.

72' - C'è stanchezza tra i Granata, che hanno difficoltà a costruire occasioni da gol degne di questo nome, tutto gioca ora a favore dello Zenit.

65' - Primo cambio per il Torino: Bovo entra in sostituzione dell'infortunato Farnderud.

61' - Si scaldano gli animi con una mischia in mezzo al campo per un fallo di Gazzi.

56' - Darmian vicino al gol! Il difensore viene servito magnificamente da Quagliarella e prova ad aprire per Farnerud, ma sbagliando parecchio la misura del passaggio.

53' - Si accende la partita, con Quagliarella e Danny che si aggiungono alla folta lista degli ammoniti.

49' - Gol annullato al Torino! Un bellissimo gol di testa del solito Glik su punizione è stato annullato dall'arbitro per una più che dubbia posizione di fuorigioco del difensore.

Si ricomincia! L'arbitro fischia l'inizio della ripresa.

Finisce il primo tempo! Torino che ci prova e ha tra i piedi le migliori occasioni del match. Lo Zenit muove però meglio il pallone e addormenta spesso il match con il possesso palla. Agli uomini di Ventura servirà molto di più per il passaggio del turno.

41' - Zenit vicinissimo al vantaggio! Bella azione per Rondon che, dopo un azione insistita in area della sua squadra spara a lato della porta difesa da Padelli. L'arbitro aveva comunque fermato tutto per fuorigioco.

37' - Occasione d'oro per Quagliarella, che a pochi passi schiaccia troppo il colpo di testa su cross di El Kaddouri e lo spedisce in bocca al portiere. Spinge parecchio ora il Torino, che meriterebbe di chiudere in vantaggio per le occasioni costruite.

35' - Mischia incredibile in area! Ci provano in tanti ad un passo dalla porta ma alla fine è lo Zenit a cavarsela spazzando via.

34' - Proteste dei granata per un fallo di mano al limite dell'area giudicato fuori dall'arbitro. Nella successiva punizione è Quagliarella ad andare vicino al gol grazie alla deviazione della barriera.

30' - Gioca in tutta tranquillità lo Zenit, consapevole di avere, per ora, la qualificazione in mano. Il Torino, troppo confusionario si porta in avanti con difficoltà.

19' - Il primo ammonito del match è Molinaro, per un fallo su Shatov.

19' - Altra bella azione del Torino, che sta spostando l'inerzia del match dalla sua, con Maxi Lopez che di poco non trova la devozione decisiva a pochi passi dalla porta.

16' - Toro vicinissimo al vantaggio. Punizione al veleno di Farnerud con il pallone che passa vicinissimo al palo della porta avversaria.

15' - Fin qui lo Zenit prova a fare la partita e a tenere in mano il pallino del gioco. Il Toro è bravo a ripartire in velocità e a rendersi pericoloso con le sue verticalizzazioni.

6' - Grande azione di Quagliarella, bravo a servire Molinaro, che con un pallonetto sublime supera Lodygin trovando però il palo e la segnalazione di fuorigioco da parte del guardalinee.

Si comincia. Calcio d'inizio per la sfida dopo il minuto di silenzio per le vittime italiane in Tunisia.

Ci siamo. Mancano pochi minuti al calcio d'inizio di Torino-Zenit

Manca poco all'inizio di Torino-Zenit, ritorno degli ottavi di finale di Europa League. Dopo la sconfitta per 2 a 0 patita all'andata in trasferta gli uomini di Ventura dovranno dare fondo a tutte le loro energie per portare a casa un risultato positivo e ribaltare una sfida che sembra quasi impossibile. Al Torino servirà una partita perfetta, senza errori ne sbavatura, un'impresa in cui tutti dovranno fare la loro parte e dove andranno per forza di cose evitati gli errori dell'andata. La caratura internazionale di russi è indiscutibile, così come il fatto che fino ad ora non abbiano mai perso ne subito gol in tre sfide di Europa League. Il Torino ha dalla sua un record di imbattibilità di ben 10 partite in casa in Europa e proverà a fare di tutto per mantenerlo. “La partita dipenderà molto anche dall'atteggiamento dello Zenit – ha dichiarato Ventura - ma è evidente che il risultato dell'andata è uno di quelli che ci lascia qualche chance solo se non sbagliamo niente. Penso che i presupposti per fare una partita importante, o importantissima, ci sono tutti. C'è voglia nei giocatori, e c'è la consapevolezza di poter ribaltare il risultato; poi ovviamente sarà il campo a parlare". Il 2015 dei granata è stato quasi perfetto e una bella prestazione oggi sarebbe la ciliegina sulla torta perfetta per una stagione da protagonisti.

Torino-Zenit 1-0: Highlights e cronaca Europa League

Senza Immobile e Cerci chi si sarebbe mai aspettato una squadra a questi livelli in Europa League? Ora però servirà un passo in più, quel cambio di mentalità che potrebbe innescare una crescita ancora più importante, anche a livello europeo: "La questione fondamentale per noi adesso è che per crescere serve la mentalità giusta – ha proseguito Ventura - bisogna approcciarsi alle partite in un determinato modo. Se facciamo questo per bene, allora il passo successivo è il risultato, che è figlio di queste cose. La gara di andata ci ha fatto capire che siamo in grado di fare la partita e che abbiamo le capacità e le caratteristiche per mettere in difficoltà lo Zenit”. Con il calcio d'inizio ormai vicino, ecco le formazioni ufficiali del match. Il 3-5-2 è il modulo scelto dal tecnico per la sfida. Padelli scenderà in campo tra i pali; Maksimovic, Glik e Moretti comporranno la difesa; Darmian, Farnerud, Gazzi, El Kaddouri e Molinaro agiranno in mezzo al campo; in attacco Quagliarella sarà accompagnato da uno tra Maxi Lopez e Martinez. Lo Zenit di Villas Boas risponderà invece con un 4-2-3-1. Lodygin occuperà la porta; Smolnikov, Neto, Garay e Criscito in difesa; Tymoshchuk e Witsel sulla linea mediana; Hulk, Danny e Shatov saranno sulla tre quarti a sostegno di Rondon. Segui su melty.it la diretta live del match.

Crediti: Archivio web, web