The Witcher 3: L'RPG per PS4, Xbox One e PC in tanti nuovi dettagli

The Witcher 3, nuovi dettagli sul gioco
Ecrit par

The Witcher 3 Wild Hunt, in uscita il 19 maggio, ancora protagonista sulle pagine di melty. Gli sviluppatori di CD Projekt RED hanno infatti snocciolato tantissimi dettagli inediti sul loro prossimo gioco di ruolo.

Dopo Dragon Age Inquisition di casa BioWare, gli appassionati di giochi di ruolo di stampo occidentale avranno di che divertirsi anche in questo 2015 appena iniziato. Il prossimo 19 maggio debutterà infatti The Witcher 3 Wild Hunt, ultima avventura dello Strigo Geralt Di Rivia, che porta la firma dei talentuosi ragazzi polacchi di CD Projekt RED. Un terzo capitolo attesissimo, non solo perché promette di spremere a dovere i chip grafici di PC, PS4 e Xbox One, ma anche perché sarà il primo ad offrire un'impostazione a mondo aperto, nonostante non sia chiaro se si tratti effettivamente di un open world sulla falsariga di Skyrim (The Witcher 3 non è un gioco open world?). Sta di fatto che, per stemperare l'attesa dei fan, il team di sviluppo ha snocciolato tantissime informazioni inedite per il terzo The Witcher, raccolte da un utente del forum di CD Projekt RED e gentilmente tradotte in italiano dal portale Eurogamer.it, che naturalmente ringraziamo.

The Witcher 3: L'RPG per PS4, Xbox One e PC in tanti nuovi dettagli

Di seguito tutte le caratteristiche rivelate di The Witcher 3. Ci sono molte diverse armi addizionali da raccogliere, molte di queste si sbloccano a livelli più alti. Le armi, incluse le spade, non rimarranno per sempre e possono distruggersi se usate troppo frequentemente o con forza. Bisognerà far visita regolarmente ad un artigiano per tenerle a posto. L’HUD è estremamente personalizzabile. Sono disponibili molte opzioni, inclusa la possibilità di togliere la mini mappa e tutte le notifiche. Tutte le impostazioni grafiche sono presenti nel menu in-game. I nemici pareranno i colpi di freccia con lo scudo. L’albero delle abilità è enorme. Sono presenti quattro o cinque alberi, ognuno dei quali ha cinque livelli divisi tra cinque abilità. Ogni abilità ha tre o quattro livelli da sbloccare. Anche se Geralt guadagnerà più punti abilità per ogni livello nel gioco, sarà praticamente impossibile sbloccare tutto. Le abilità, dopo essere state sbloccate, devono essere attivate. Ciò verrà fatto inserendo le abilità all’interno di un albero separato che contiene un numero limitato di posti. Le abilità attivate modificano lo stile di combattimenti di Geralt e attivare una serie di abilità della stessa categoria aumenterà complessivamente il loro effetto. Sono presenti sette posti per i mutageni, che andranno a modificare le abilità. Gli accompagnatori temporanei sono abbastanza utili e utilizzano diversi tipi di combattimento. Ad esempio una donna aspetterà il giusto momento in cui i nemici stanno prendendo di mira Geralt per colpirli alle spalle.

The Witcher 3: L'RPG per PS4, Xbox One e PC in tanti nuovi dettagli

E ancora... Il gioco è piuttosto difficile e se non si è prudenti è possibile morire parecchie volte anche al livello facile. Il tempo sarà dinamico. Nevicherà, ci saranno diversi momenti del ciclo giorno/notte, diverse intensità di nuvole, tempeste, qualche differente tipo di pioggia e nebbiolina. L’intelligenza artificiale dei nemici è molto buona. I lupi e i banditi cercano di chiudere tutte le vie di fuga a Geralt. Uccidendo il loro leader i nemici saranno completamente disorganizzati. Un nemico può fare da esca per dare al resto della squadra la possibilità di mettere Geralt alle strette. Se i nemici si accorgono che il giocatore sta posizionando una trappola per loro la eviteranno. I modelli degli NPC sono molto differenti tra loro e l’interno di ogni rifugio è diverso. Insomma, tanti i dettagli golosi, che non fanno che aumentare la nostra voglia di mettere le mani il prima possibile su The Witcher 3.

Crediti: CD Projekt RED