The Walking Dead 6: Quanto può durare ancora la serie?

The Walking Dead, quante stagioni mancano al gran finale?
Ecrit par

Mentre la 6^ stagione di The Walking Dead si avvicina sempre di più alla narrazione dei fumetti, su melty ci chiediamo quanto potranno durare ancora le disavventure post-apocalittiche di Rick Grimes.

Forse è solo un caso, ma a pensarci bene le due serie TV più amate del momento traggono le loro origini da opere cartacee. La prima, Game of Thrones, affonda le sue radici nel ciclo di romanzi di George R. R. Martin, che per altro dovrebbe aver terminato la stesura del prossimo libro, The Winds of Winter. L'altra non ha allo stesso modo bisogno di presentazioni, proponendosi come l'opera post-apocalittica più popolare di sempre. The Walking Dead è ormai un fenomeno di costume, nato sulle tavole a fumetti di Robert Kirkman e declinatosi in videogiochi, romanzi e, naturalmente, piccolo schermo. A differenza del Trono di Spade però, i "walker" hanno ancora una discreta quantità di materiale da cui attingere. Nei "balloon" si è appena conclusa la storia legata a Negan, temibile e spietato nemico che molti vorrebbero anche in TV, dunque è assai probabile che gli sceneggiatori di AMC mettano in scena proprio quest'arco temporale nella sesta stagione, al via ad ottobre.

The Walking Dead 6, Rick e Morgan nel poster ufficiale
The Walking Dead 6, Rick e Morgan nel poster ufficiale

Ancora meglio, considerata la capacità del network americano di diluire gli avvenimenti del fumetto in moltissimi episodi "filler", Negan potrebbe apparire addirittura in una ipotetica settimana stagione. In altre parole, se si riuscirà a mantenere questo ritmo - con un ciclo narrativo fumettoso ripetuto sul piccolo schermo ogni anno -, The Walking Dead potrebbe non dover affrontare gli stessi problemi di Game of Thrones. Questo non esclude un'altra, importante problematica. Se è vero che i non-morti di AMC puntano ad infestare i nostri schermi per ancora parecchi anni, sono gli attori che a lungo andare rischiano di stancarsi. Se per alcuni c'è sempre la possibilità di un'improvvisa morte, per altri - come Rick e Carl - questo non è facilmente fattibile. Non è da escludere allora che la sopravvivenza di The Walking Dead sia legata a doppio filo alla volontà dei suoi interpreti nel continuare a vestire i panni dei sopravvissuti. Per Kirkman nessun volto, neppure quello più amato, è indispensabile nelle vicende dello show... Ma sarà davvero così?

Crediti: archivi web, AMC