The Walking Dead 6: Il gruppo di Rick sarà più spietato dei Salvatori di Negan

The Walking Dead 6, nuovi nemici e vecchie minacce
Ecrit par

Continuano le anticipazioni per la 6^ stagione di The Walking Dead, di nuovo in onda con le nuove puntate dal 14 febbraio. Scott Gimple parla dei sopravvissuti e della loro trasformazione...

Neanche il tempo di metabolizzare la prima immagine promozionale con Rick (The Walking Dead 6: Rick in un nuovo poster promo) e gli scatti con location inedite della 6B (The Walking Dead 6: Nuove ambientazioni nelle prime foto della 6B), pronta a tornare sui nostri piccoli schermi a partire dal 14 febbraio, che è ancora tempo di anticipazioni per la sesta stagione di The Walking Dead. Questa volta dalla viva voce del produttore esecutivo Scott M. Gimple, che ha rilasciato interessanti dichiarazioni sulle pagine di TVGuide. Dopo aver preparato il suo pubblico ad una morte particolarmente sentita (The Walking Dead 6: La 6B ci farà piangere e urlare contro la TV), il buon Scott si concentra sulla trasformazione dell'intero gruppo guidato dall'ex sceriffo.

"Alcuni dei personaggi più spaventosi e spietati della seconda parte della stagione sono gli stessi membri del gruppo di Rick Grimes", ha detto Gimple, per poi continuare: "Le loro personalità sono più forti che in passato, più incisive di quanto non siano mai state. Intanto le minacce del mondo esterno sono più pericolose che mai, vedremo un vero e proprio scontro tra comunità e diverse filosofie di fronte all'Apocalisse". Minacce che fanno rima con Negan e i suoi Salvatori, ma anche con Gregory, interpretato da Xander Berkeley e leader della Colonia di Hilltop, che potrebbe macchiarsi di un doloroso tradimento. Innegabile l'inasprirsi di Carol, Carl o dello stesso Rick, provati dall'epidemia a dagli attacchi dei loro simili, segnati da perdite dolorose e da profonde cicatrici: che il lato oscuro possa prendere il sopravvento nella 6B di The Walking Dead?

Crediti: AMC