The Walking Dead 6: Come ha fatto (Spoiler) a sopravvivere?

The Walking Dead 6, Carl ferito ad un occhio nella 6x09
Ecrit par

Ieri sera la Stagione 6 di The Walking Dead è tornata in onda su AMC con l'episodio 9, in cui uno dei personaggi è stato gravemente ferito. Come ha fatto a salvarsi? Ecco la spiegazione con spoiler.

Dopo lunghi mesi di attesa, e qualche ottima notizia per i fan dello spin-off (Fear The Walking Dead 2: Data di inizio ufficiale per la 2^ stagione), ieri sera The Walking Dead è tornato ad infestare i nostri piccoli schermi. AMC ha infatti mandato in onda l'episodio 9 della sesta stagione, "No Way Out" - già letto il nostro recap (The Walking Dead 6: Streaming, recap e spoiler per l'episodio 9)? -, in cui abbiamo finalmente scoperto cosa è accaduto tra le mura di Alexandria. Naturalmente per chi non ha ancora visto l'episodio, da questo punto in poi è sconsigliabile proseguire nella lettura dell'articolo. Un episodio, dicevamo, in cui si è concretizzata anche nella serie TV una scena molto amata dai lettori del fumetto, che ha portato Carl ad essere sparato in viso, perdendo letteralmente un occhio. La sequenza ha però lasciato perplessi gli amanti del realismo, che si chiedono come il figlio maggiore di Rick Grimes sia riuscito a sopravvivere con una ferita così estesa.

Il portale Tech Insider ha dunque richiesto la consulenza di un professore di neurochirurgia, per rispondere all'annoso quesito. "Sì, siamo in grado di sopravvivere ad una ferita del genere, a patto che sia trattata immediatamente da un team competente e multidisciplinare. Se il colpo fosse penetrato nel cervello per poi fuoriuscire velocemente, le probabilità di sopravvivenza sarebbero state ancora più basse". Eppure Carl pare avercela fatta, tanto da stringere la mano del padre alla fine della nona puntata (The Walking Dead 6: Chi è morto nella mid-season premiere?). Ma il resto della serie potrebbe essere assai diverso per il giovane protagonista: "Se il proiettile ha danneggiato il lobo frontale, puntando a quello temporale, potrebbero verificarsi alcuni cambiamenti di personalità, come una maggiore impulsività o cambiamenti minori nelle capacità cognitive. La prima cosa da fare sarebbe assicurarsi di fermare l'emorragia nel più breve tempo possibile, controllando la respirazione e la circolazione". Dobbiamo dunque aspettarci un periodo di recupero piuttosto lungo per Carl nelle prossime puntate di The Walking Dead? Oppure la finzione e le esigenze di copione avranno la meglio?

Crediti: AMC