The Walking Dead 5: I morti della serie, tra fumetto e TV

The Walking Dead 5, le morti della serie
Ecrit par

Chi è morto in The Walking Dead nelle varie stagioni? Quali sono le differenze tra la serie TV e il fumetto? Tutte le risposte in un'unica immagine rosso sangue.

L'attesa dei fan è finalmente finita! Domenica scorsa, 8 febbraio, AMC ha infatti trasmesso l'attesissima mid-season premiere di The Walking Dead 5 dopo quasi 3 mesi di attesa, riportando sui nostri schermi le (dis)avventure post-apocalittiche del gruppo di sopravvissuti guidato da Rick Grimes. Per non smentirsi, anche in "What Happened and What's Going On" abbiamo assistito ad una morte piuttosto sentita, che ha strappato alla compagnia di "survivor" un membro fondamentale. Un personaggio che, dopo Beth nell'ultima puntata dello scorso anno, è andato ad unirsi alla già nutrita lista di caduti. Magari li ricorderete tutti, o forse qualcuno è stato dimenticato, considerando l'altissimo tasso di emoglobina a scorrere nel corso delle cinque stagioni dello show a tinte horror ispirato alle tavole a fumetti di Robert Kirkman.

The Walking Dead 5: I morti della serie, tra fumetto e TV

Per rinfrescarvi la memoria arriva l'immagine pubblicata dal portale The Daily Dot. Una vera e propria infografica rosso sangue, che mette sul piatto tutti i personaggi morti in questi anni di The Walking Dead. Mancano solo i più recenti, la già citata Beth e la morte shock della The Walking Dead 5x09 (cliccate sul link solo se non temete gli spoiler o se avete già visto l'episodio incriminato). Non solo, nell'immagine è possibile rendersi conto di quali differenze esistano tra la trasposizione televisiva ad opera di AMC e i fumetti originali di Robert Kirkman: le incongruenze sono notevoli, come più volte lamentato dai fan. Insomma, ora sapete come ingannare il tempo fino al 15 febbraio, giorno della messa in onda dell'episodio 10 di The Walking Dead 5, intitolato "Them" e già descritto da cast e sceneggiaotori come "il punto più basso e doloroso toccato dal gruppo".

Fonte: Wired.it - Crediti: The Daily Dot, AMC