The Voice risponde ad Emma Marrone: "Vuoi conoscere Suor Cristina di persona?"

Suor Cristina - The Voice of Italy
Ecrit par

La produzione del talent show The Voice of Italy risponde alle critiche mosse da Emma Marrone sul conto di Suor Cristina: "Lieti di farle conoscere Suor Cristina e il programma". Leggi di più su melty.it.

Oggi non si fa altro che parlare di Emma Marrone e della sua vita pubblica da "donna con le palle" (come si è spesso auto-definita). Dopo le forti critiche - poi smentite - da parte della band danese che l'ha accompagnata sul palco degli Eurovision 2014, questa mattina vi abbiamo mostrato la cruda intervista rilasciata dalla cantante salentina sul conto di Suor Cristina: la concorrente simbolo della seconda edizione di The Voice of italy. A Vanity Fair, infatti, Emma Marrone ha dichiarato: "Suor Cristina è un insulto a quelli che, come me, sono nello showbiz: in Tv ci vai per avere successo. Altrimenti, se 'hai un dono', prendi i bambini dalla strada e ci fai un coro... Gli italiani si scandalizzano di me ma non di una suora della tv che si fa un selfie con in mano una banana". Questa presa di posizione ha scosso un po' gli animi dei fan del programma e persino J-Ax si è scaldato su Twitter [Leggi i tweet].

Altri articoli su The Voice 2Anna Pettinelli contro Suor Cristina: "Difficilmente la passeranno in radio!"

J-Ax a parte, la produzione di The Voice of Italy ha deciso di rispondere alla cantante pugliese con un comunicato ufficiale. Qui di seguito le parole di Marco Tombolini, produttore del talent show di Rai2: "Evidentemente Emma Marrone non ha visto il programma e non ha mai sentito Suor Cristina. "Sono amareggiato dalle sue parole perché la reputo una grande artista e mi sembra che sia scivolata su una buccia di banana. Capirei le sue parole se avessimo preso una suora e ne avessimo fatto una macchietta. Ma Talpa Produzioni e Rai2 hanno scelto una strepitosa cantante, non solo una suora. Il nostro programma, come Emma probabilmente non sa, è forse l'unico in cui la voce è sacra. I candidati infatti rimangono in gara solo dopo aver passato le Blind Audition in cui i coach assistono alle loro performance girati di spalle, ascoltando solamente la loro voce. Se avessimo scelto una suora che cantava male sicuramente J-Ax e gli altri tre coach non l'avrebbero scelta. E non sarebbe nemmeno diventata un fenomeno mondiale con oltre 40 milioni di views da ogni parte del mondo [...] Anche parlare di selfie con banana in tv mi sembra assai fuori luogo. Brava Suor Cristina a prendere spunto dalla vicenda di Dani Alves per dare un segnale contro il razzismo. Insomma, se Emma passasse di qua, sarei lieto di farle conoscere Suor Cristina e il programma: è una ragazza intelligente e si ricrederebbe immediatamente".

Crediti: Archivio web, Twitter, The Voice Sito, web , rai.tv