The Voice 3: Regolamento e novità in The Voice Of Italy

The Voice 3 - Coach
Ecrit par

The Voice 3 sta per tornare su Rai 2 con alcune importanti novità, che riguardano i coach e le blind audition. Scopri su melty cosa cambia rispetto al regolamento della precedente edizione di The Voice of Italy!

The Voice of Italy, la competizione canora targata Rai 2, riaprirà i battenti mercoledì 25 febbraio con alcune importanti novità. In primis il cambio di coach: i Facchinetti senior e junior, Roby e Francesco, sostituiranno Raffaella Carrà - impegnata con il suo show Forte Forte Forte – occupando una poltrona doppia. J-Ax, Noemi e Piero Pelù sono stati invece riconfermati come coach anche per The Voice 3. Altra importante novità: l’introduzione delle Blind/Audition Blind, che rafforzano le scelte "al buio" dei coach (su cui torneremo più avanti). Ciò che non cambia è il premio finale: il talento che si aggiudicherà la vittoria nella puntata conclusiva dei Live Show vincerà un contratto di esclusiva discografica con la società Universal Music Italia. Anche il ruolo affidato ai cinque coach è sempre lo stesso: ognuno di loro dovrà selezionare solo sulla base della “voce” i talenti che faranno parte della propria squadra. Il programma si articolerà anche quest’anno in quattro fasi distinte: le Blind Auditions (o Blind/Audition Blind), le Battles, la fase di Knockout e infine i Live Show.

Roby e Francesco Facchinetti
Roby e Francesco Facchinetti
BLIND AUDITION

La prima fase del programma consisterà in 5 puntate di Blind Audition, ovvero audizioni "al buio" nel corso delle quali ciascun coach dovrà comporre la propria squadra, scegliendo 16 talenti tra i circa 120 cantanti selezionati dalla produzione. Il coach, nell'effettuare la scelta, dovrà valutare l’esibizione del talento solo sulla base della voce ascoltata. La novità di quest’anno è costituita dalle Blind/Audition Blind: in questa caso il concorrente non verrà mostrato né al pubblico né ai coach, ma nascosto dietro una grande Tenda. Non verranno mostrate neanche le clip di presentazione: la vera protagonista sarà solo e unicamente la voce.

BATTLE

La seconda fase del programma sarà caratterizzata dalle Battle, a cui verranno dedicate due puntate: in ciascuna di esse due talenti alla volta, facenti parte dello stesso team, si scontreranno sul ring in duetti canori. Al termine di ciascuna esibizione, sarà il coach della squadra a decidere chi tra i due potrà accedere alla terza fase. Riconfermata la grande novità introdotta in The Voice 2: il concorrente scartato potrà rimanere in gioco se ripescato con il meccanismo dello "Steal" da un altro coach, accedendo così anche lui direttamente alla fase successiva del programma. Al termine delle battle saranno 10 i talenti per ogni squadra che parteciperanno alla terza fase.

The Voice 3: Regolamento e novità in The Voice Of Italy
KNOCKOUT

La terza fase del programma è quella del "Knockout" e sarà anch’essa spalmata su due puntate: all'interno di queste due cantanti alla volta (dello stesso team) si confronteranno sul ring. In questa fase i due talenti canteranno singolarmente e, anche in questo caso, sarà il loro coach di riferimento a decidere chi dei due far passare. In questo caso non c’è possibilità di ripescaggio per il concorrente scartato. Al termine della fase di Knockout rimarranno 5 talenti in vista dell’ultima fase dello show.

LIVE SHOW

La quarta e ultima fase di The Voice è costituita dal Live Show, che si protrarrà per ben cinque puntate, tutte rigorosamente in diretta. In questa fase la competizione canora prosegue sulla falsariga delle puntate precedenti, con i cantanti di ogni squadra che saranno protagonisti di scontri diretti con i loro "compagni", finché non rimarranno i fatidici 4 finalisti a contendersi la vittoria a The Voice 3, ma soprattutto l'ambito contratto discografico. Pronti per la nuova edizione di The Voice Of Italy?

Crediti: melty.fr, Youtube, rai, web