The Vampire Diaries 8: Ecco perché il triangolo tra Damon, Elena e Stefan era perfetto

Paul, Nina e Ian
Ecrit par

Ci hanno fatto impazzire per anni: stiamo parlando di Damon, Elena e Stefan, i tre innamorati al centro del triangolo di The Vampire Diaries. Ecco perché era tutto perfetto!

Alzi la mano chi non ha mai fatto il tifo per Damon o Stefan Salvatore nella storia dei due fratelli vampiri con Elena Gilbert, la classica brava ragazza interpretata da Nina Dobrev (ecco come lei e gli altri membri del cast hanno salutato The Vampire Diaries). Con entrambi c'era qualcosa di speciale e tangibile che ha fatto sì che milioni di fan si dividessero in Delena e Stelena: le due ship hanno un numero di sostenitori impressionanti, forse il più alto di tutti gli altri (con tutto il rispetto per lo Steroline...). A un certo punto il triangolo ha smesso di esistere (anche se nell'ultimo episodio di The Vampire Diaries Julie Plec ha regalato ai fan un bel momento d'addio tra Stefan ed Elena), e Damon è diventato il prescelto nel rapporto. Una volta che il triangolo è venuto meno - con l'addio di Nina Dobrev - lo show ha subito un calo di ascolti: ma come mai questo rapporto in particolare è così riuscito?

Sono molti i triangoli amorosi che funzionano al cinema, in televisione o nella vita, ma quello di The Vampire Diaries ha avuto un successo particolare. Come mai? Lo ha spiegato Julie Plec in un'intervista al sito E! News: "La ricetta per un triangolo amoroso è vecchia quanto la ricetta dei biscotti allo zenzero, ma gli ingredienti sono qualcosa che non puoi controllare, e questo è la chimica. Quindi, in qualità di scrittore, puoi crearne quanti ne vuoi, ma una volta che sono fatti hai bisogno che le tre parti del triangolo funzionino. E avevamo Paul, Ian e Nina, che istantaneamente hanno funzionato. C'era la chimica tra Paul e Ian come fratelli. Ian e Nina avevano questa chimica come il cattivo ragazzo e la brava ragazza, e poi c'era la chimica eroe/eroina tra Paul e Nina ed era tutto così bello che ha funzionato e questo non puoi forzarlo, e non puoi scrivere su quella stessa pagina. Deve solo esistere".

Crediti: Archivi Web