The Kolors: "Puntiamo al Coachella, prima di Amici 14 in depressione"

The Kolors | Amici 14
Ecrit par

Stash Fiordispino, leader della band The Kolors, ha rilasciato delle interessanti dichiarazioni a Vanity Fair sulla sua esperienza ad Amici e sul post-talent. Leggi di più su melty.it.

Intervistati dal magazine Vanity Fair, il leader della band The Kolors (alias Antonio Stash Fiordispino) ha rivelato che prima di entrare a far parte della scuola di Amici 14 stata vivendo un periodo di forte sconforto: "Lo scorso inverno eravamo depressi perché avevamo fatto un album e nessuna etichetta se l’era filato. La cosa più importante che abbiamo conquistato erano stati un paio di passaggi di notte su MTV Italia. Così decidemmo che dovevamo trasferirci a Londra. A dicembre compriamo il volo per il 3 gennaio ma... la mattina dopo ricevo la telefonata della redazione di Amici. [...] Ho sempre avuto come obiettivo il mainstream, il pop. E con Amici, quale vetrina migliore? ".

Dunque Amici come vetrina della musica mainstream. Stash conferma questo parere: "Abbiamo fatto il provino evitando cover alla Arctic Monkeys o Franz Ferdinand. Ad Amici hanno sempre vinto voci potenti ma melodiche [...] Abbiamo imparato come tradurre la nostra musica in un sound che possa essere apprezzato anche da chi ascolta Gigi D’Alessio". In finale, Stash e il suo due compagni di band temevano di essere sconfitti da Briga: "Un po' ci credevamo, ma in finale c’era Briga che fa hip hop, che io considero il nuovo pop e piace al target delle ragazzine che televotano".

E sul futuro della band, Stash conclude: "Continueremo a fare la nostra musica. Andremo a Londra per aggiornarci. Rimaniamo con i piedi per terra sognando in grande. Bisogna mirare a cento per arrivare a sessanta. Puntiamo ai grandi festival internazionali come Glastonbury o Coachella".

Crediti: Valentina Cestari, melty.it