The Hateful Eight: 5 cose da sapere sul nuovo film di Quentin Tarantino

Il poster di The Hateful Eight
Ecrit par

E' appena stato pubblicato il trailer di "The Hateful Eight", la nuova pellicola diretta da Quentin Tarantino: Melty ha scovato 5 curiosità per voi!

Mai attesa fu più spasmodica di quella che ha accompagnato l'uscita del trailer di "The Hateful Eight", nuova pellicola che porta il sigillo prestigioso di Mr. Quentin Tarantino. Il ragazzo terribile del cinema americano tornerà infatti nelle sale il prossimo Gennaio a 3 anni di distanza da "Django Unchained", film osannato dalla critica e misteriosamente rimasto a bocca asciutta nelle manifestazioni che contano. "The Hateful Eight" è un western sui generis in cui, pochi anni dopo la Guerra Civile americana, si intrecciano le esistenze di 8 personaggi abbastanza pittoreschi, incontratisi per caso in un rifugio di montagna per proteggersi dalla terribile nevicata che sta imperversando nel Wyoming. Humour, avventura e un cast di altissimo livello, in cui svettano Samuel L.Jackson (alla sesta collaborazione con Tarantino), Kurt Russell e Tim Roth, fanno di questa pellicola una delle più promettenti della prossima stagione: ma siete proprio certi di conoscere tutti i retroscena del film? Abbiamo scovato per voi 5 curiosità

Una nuova trilogia del dollaro?

Quentin Tarantino ha dichiarato: "per poter essere considerato un regista western devi fare almeno una trilogia", e non ci si poteva aspettare risposta diversa da uno dei fan più accaniti di Sergio Leone e della sua trilogia del dollaro. The Hateful Eight è solo il secondo film di genere diretto da Tarantino, che si era già cimentato con l'epopea del far west in "Django Unchained": a quando il terzo film della serie?

L'uomo che ha salvato il film.

La produzione di "The Hateful Eight" ha vissuto una battuta d'arresto quando il blog Gawker riuscì a pubblicare la sceneggiatura del film, mandando su tutte le furie Tarantino, il quale si era deciso ad abbandonare il progetto per il torto subito. Fu proprio un giornalista, Mike Fleming Jr., a farlo tornare sui suoi passi: " Mi disse che dovevo fare il film. E' stato uno dei momenti più dolci che abbia mai vissuto, e mi ha mostrato che alla gente importava davvero di me".

Il Ritorno di Jennifer Jason Leight

Da John Travolta in "Pulp Fiction" a Uma Thurman in "Kill Bill" , Tarantino è celebre per aver riportato allo splendore alcune stelle finite nel dimenticatoio. Questa volta è stato il turno di Jennifer Jason Leight, che interpreta la fuggitiva Daisy Domergue, una parte per la quale si erano fatti i nomi di Jennifer Lawrence, Hilary Swawnk e Geena Davis.

Ritorno ai 70

Quentin Tarantino ha deciso di fare di "The Hateful Eight" un classico sotto tutti i punti di vista: la pellicola, infatti, è stata girata in 70mm, esattamente come Ben Hur o gli Ammutinati del Bounty. " Non sono un fan del digitale. Tutti sanno che non mi piace girare in digitale e non sono nemmeno un fan delle proiezioni in digitale. Il 70mm non è utile solo per le riprese in esterno, ma può conferire ad alcune scene anche un aspetto più intimo".

Una colonna sonora da Oscar?

Il soundtrack di "The Hateful Eight" è stato affidato ad una vera e propria leggenda vivente: Ennio Morricone, che aveva lavorato alle musiche de "Il Buono, il brutto e il cattivo", film preferito di Tarantino. Morricone torna così al genere western dopo 40 anni , anche se alcuni suoi lavori erano stati usati da Quentin in Django Unchained, oltre che in Bastardi senza Gloria e Kill Bill.

Crediti: esquire, web , Archivio Web