The Division: Anticipazioni e spoiler sulla trama del gioco

The Division, uscita su PS4, Xbox One e PC
Ecrit par

La New York "virale" di The Division è pronta ad accogliere i giocatori su PS4, Xbox One e PC dal prossimo 8 marzo. Ecco alcune anticipazioni sulla storia dell'MMO di Ubisoft.

Uno dei titoli più interessanti e promettenti del 2016 si fa sempre più vicino. Ci riferiamo a Tom Clancy's The Division, uno di quei giochi che potrebbe fare assai gola ai fan dell'apprezzato Destiny (The Division: Perché i fan di Destiny dovrebbero attenderlo). Il progetto "massivo" di Ubisoft rappresenta infatti un calibrato mix di MMO, gioco di ruolo, open world e, perché no, shooter in terza persona, pronto a debuttare su PlayStation 4, Xbox One e PC il prossimo 8 marzo. The Division è ambientato in una New York sprofondata nel caos, a causa di un'epidemia su larga scala che ha sconvolto l'intero paese durante il Black Friday. In pochi mesi l'acqua, il cibo, le risorse e le cure mediche iniziano a scarseggiare, uccidendo i pochi superstiti rimasti.

Proprio la trama del gioco è al centro delle ultime rivelazioni di Massive Entertainment, il team attualmente al lavoro su Tom Clancy's The Division. Il canale YouTube ufficiale Xbox UK si è infatti recato in Svezia, ed ha condiviso tutte le informazioni con i gamer. Julian Gerighty, associate creative director del team, ha spiegato che le vicende si divideranno in tre grandi parti, ognuna con un tema portante. "La nostra soluzione è stata quella di dividere la storia principale in tre tematiche. Quindi, ogni missione che completi ti consente di avere un nuovo pezzettino del puzzle di quella tematica. Una volta che hai completato tutte le missioni di quell'argomento, puoi mettere insieme i pezzi per ottenerne uno extra, ed avere una nuova prospettiva sulla storia. Per quanto riguarda le tre parti si tratta del virus – di chi l'ha creato e perché, della possibilità di avere un antidoto. L'altro tema è legato alle fazioni e alla loro nascita, e a come puoi respingerle. Il terzo, è legato alla possibilità di rimandare online l'infrastruttura, e ad altre cose che non posso dire". Grazie SpazioGames!

Crediti: Ubisoft