Sundance Festival 2013 al via con Diritti, Trinca e Gregorini

Una scena del film Futuro, con Nicolas Vaporidis
Ecrit par

Comincia oggi il Sundance Film Festival 2013 a Park City nello stato americano dello Utah. Tra i protagonisti anche tre italiani: i registi Francesca Gregorini e Giorgio Diritti (con 'Un giorno devi andare') e l'attrice Jasmine Trinca.

Il Sundance Film Festival fu ideato nel lontano 1978 da Robert Redford: un vero e proprio laboratorio di cinema, dove poter scovare nuovi talenti e nuove tendenze del cinema indipendente mondiale. Non dimentichiamoci che proprio da qui è partito con Le iene il successo di Quentin Tarantino, attualmente nelle sale con Django Unchained. "Sesso e desiderio, per adolescenti e adulti, sono i temi chiave che saranno esplorati al Sundance attraverso film e documentari", ha dichiarato il direttore del festival John Cooper. "I registi indipendenti sono sempre in prima linea per affrontare nuove idee e problemi" - ha aggiunto Cooper - "anche quando si tratta argomenti tabù". Quest’anno, fra i 117 film in concorso, ben 91 sono anteprime mondiali. Tra i più attesi, sebbene fuori concorso, c’è jOBS, per la categoria Premieres: il biopic che racconta la vita del geniale e visionario co-fondatore della Apple soffermandosi in particolare sugli anni della sua giovinezza hippie, e non estranea alle droghe, il suo successo e l’uscita dall'azienda, lo storico ritorno e i trionfi nel campo professionale che gli hanno permesso di cambiare il mondo tecnologico. A vestire i panni di Steve Jobs troviamo un convincente Ashton Kutcher.

>>> Scopri su melty.ittutti i vincitori dei Golden Globe !

Sundance Festival 2013 al via con Diritti, Trinca e Gregorini - photo
Sundance Festival 2013 al via con Diritti, Trinca e Gregorini - photo
Sundance Festival 2013 al via con Diritti, Trinca e Gregorini - photo

Per quanto riguarda la presenza italiana, l'attenzione della redazione di melty.it si concentra su tre film in particolare: per la categoria World Cinema Drama c'è 'Un giorno devi andare' di Giorgio Diritti che dopo "Il Vento fa il suo giro" e "L’uomo che verrà", racconta stavolta il percorso di crescita personale di una ragazza italiana, Augusta, interpretata da Jasmine Trinca, nelle favelas brasiliane. Sotto i riflettori c’è anche la coproduzione italiana Il futuro, (sempre per la categoria World Drama), diretto dalla giovane regista cilena Alicia Scherson, con Nicolas Vaporidis tra gli interpreti al fianco di Rutger Hauer. Ed infine una produzione americana, ma con direzione italiana, la regia è infatti della romana Francesca Gregorini. Stiamo parlando di 'Emanuel and the Truth about Fishes' (categoria U.S. Drama), storia di una ragazza problematica che rivede la madre morta nella misteriosa vicina di casa, con Jessica Biel.

Sundance Festival 2013 al via con Diritti, Trinca e Gregorini