Suicide Squad: I metodi poco ortodossi usati dal regista nelle prove

Jared Leto in Suicide Squad
Ecrit par

David Ayer, regista di Suicide Squad, ha usato metodi molto poco ortodossi durante le prove del film perché voleva il massimo dai suoi attori: ecco come li ha addestrati.

Dopo i raccapriccianti retroscena sulla trasformazione di Jared Leto in 'Joker', sono arrivate nuove curiose indiscrezioni sulla lavorazione del film Suicide Squad. In una nuova intervista con Yahoo, infatti, il regista David Ayer ha spiegato come ha aiutato i suoi attori a prepararsi al meglio per diventare dei villain indimenticabili : "Le prove sono state molto intense, e non sono state delle prove normali. Hanno parlato delle loro vite, delle loro storie, e si sono aperti l'uno con l'altro. Li ho anche fatti litigare. Si impara molto da una persona quando la si affronta faccia a faccia. Ti sbarazzi di tutti i convenevoli che hanno gli attori".

Suicide Squad: I metodi poco ortodossi usati dal regista nelle prove

La versione è stata confermata da Joel Kinnaman, che nel film interpeta Rick FlagEravamo tutti in una stanza che leggevamo il copione o improvvisavamo, e ci ha messo in una posizione di insicurezza e fragilità facendo delle domande imbarazzanti di fronte ai colleghi del tipo quali sono le nostre paure, le cose più cattive che abbiamo fatto e cose del genere". Ayer ha spiegato che in questo modo i membri del cast sono riusciti a conoscersi sul serio prima di iniziare le riprese, e la strategia sembra aver pagato visto come tutti, da Margot Robbie e Jared Leto, fino a Will Smith, parlano con estremo orgoglio del bellissimo rapporto che si è sviluppato sul set.

Crediti: Warner Bros, empire