Street Fighter V: 3 motivi per NON comprarlo subito

Street Fighter V su PS4, flop o capolavoro?
Ecrit par

Il nuovo capitolo di Street Fighter, già disponibile su PS4 e PC, non ha convinto del tutto gli appassionati, e neppure la nostra redazione. Un acquisto (al momento) evitabile?

L'abbiamo attesa per anni, e finalmente dallo scorso 16 febbraio la nuova declinazione di Street Fighter è disponibile sugli scaffali - fisici e virtuali - di tutto il mondo. Approdato su PC e su PlayStation 4 come esclusiva console, il quinto capitolo di uno dei picchiaduro più amati e longevi dell'industria videoludica è però un diamante grezzo, nonostante varie fasi Beta abbiano preceduto la release ufficiale. Non tutti stanno insomma apprezzando Street Fighter V, ed anche la redazione di melty, a fronte delle altissima aspettative, non può che mollare l'arcade stick con una fortissima sensazione di vuoto. Intendiamoci, l'ultima creatura di Capcom e Yoshinori Ono è tutt'altro che un pessimo gioco, ma rappresenta un acquisto evitabile nel breve periodo, soprattutto a fronte delle prossime uscite, a ritmo di The Division, Uncharted 4 o ancora Quantum Break di Remedy. Per almeno tre validi motivi!

Street Fighter V, un acquisto da rimandare?
Street Fighter V, un acquisto da rimandare?

Il primo è squisitamente nostalgico. In Street Fighter V mancano infatti tanti dei lottatori iconici del franchise, del tutto eliminati dal roster iniziale, rappresentato da 16 personaggi. Dove sono finiti Blanka, il letale Akuma o il patriottico Guile? Dov'è la dolce Sakura o la più aggressiva - ed italianissima! - Rose? E' vero, altri 6 combattenti arriveranno tramite DLC (Street Fighter V: Alex è il primo personaggio in uscita con i DLC), ma il loro numero non basterà a colmare alcune evidenti lacune, così come le new entry non paiono ancora del tutto convincenti per sostituire i "veterani" nei nostri cuori.

Il secondo motivo si sposta sul piano tecnico e su quella "croce" che spesso accompagna tanti titoli in zona di lancio. Ci riferiamo ai tanti problemi riscontrati sui server del gioco, che non permettono di godersi al massimo i match online. Certo, la situazione sta andando migliorando, ma dalla nostra esperienza diretta su PS4 pare davvero difficile incrociare avversari per partite amichevoli o classificate. Un difetto imperdonabile per un titolo che basa quasi tutta la sua esperienza sugli incontri in rete. Sarebbe dunque saggio attendere un lavoro di revisione a colpi di patch prima di proseguire con l'acquisto.

Street Fighter V, un diamante grezzo su PS4 e PC
Street Fighter V, un diamante grezzo su PS4 e PC

Ultimo punto, ma non meno importante, va a toccare i contenuti offerti al costo di 70 euro da questa prima incarnazione di Street Fighter V. Pochissime sono le modalità offerte in single player, che si limitano alla sola Sopravvivenza e ad una Storia corta, poco ispirata e ben poco stimolante sul piano della difficoltà, lasciando al multiplayer il compito di portare sulle spalle tutto il "peso" del gioco. Capcom, da parte sua, promette un ricco aggiornamento gratuito per l'estate, che andrà ad introdurre il vero Story Mode (Street Fighter V: La storia sarà più complessa di Star Wars!). Prima di allora, l'acquisto di questo nuvo Street Fighter è consigliabile solo ai fan accaniti della saga, o addirittura ai patiti di eSport, che vorrebbero iniziare a familiarizzare con le nuove meccaniche, i personaggi e l'inedito sistema di combo.

Crediti: Capcom