Dalla povertà a Hollywood: La storia di Millie Bobby Brown, star di Stranger Things

Millie Bobby Brown
Ecrit par

Quella di Millie Bobby Brown, la star di Stranger Things, è una favola a lieto fine: la sua famiglia era ridotta al lastrico prima che ottenesse la parte di Undici.

Sono molte le persone che si rovinano per realizzare il sogno di diventare star di Hollywood: con pochi averi in tanti si trasferiscono a Los Angeles per tentare una carriera nel mondo del cinema e in pochissimi riescono a entrare nello star system. Una di questi è Millie Bobby Brown, la protagonista di Stranger Things oggi acclamata in tutto il mondo: oggi la ragazzina ha guadagnato 5milioni di dollari, ma un tempo la sua famiglia viveva solo grazie ai sussidi statali dato che aveva speso tutti i suoi averi per farla diventare un’attrice. Ma c’è stato un momento in cui hanno pensato di gettare la spugna.

MILLIE BOBBY BROWN
Millie Bobby Brown
Millie Bobby Brown
Stranger Things 2 - Millie Bobby Brown
Millie Bobby Brown
Stranger Things 2 - Millie Bobby Brown
Millie Bobby Brown
Stranger Things 2 - Millie Bobby Brown
Millie Bobby Brown
Stranger Things 2 - Millie Bobby Brown
Millie Bobby Brown

Dopo essersi trasferiti dal Regno Unito e venduto tutte le loro proprietà per far diventare Millie Bobby Brown una stella del cinema, la famiglia della star di Stranger Things ha vissuto periodi molto bui, in cui non riusciva a far fronte alle spese per la propria esistenza. Dopo aver visto che la figlia aveva ottenuto solo alcuni ruoli in alcune piccole serie televisive, avevano deciso di trasferirsi di nuovo nel Regno Unito e smetterla di cercare la fortuna a Los Angeles. Una volta tornati a casa è arrivata la chiamata: Millie aveva ottenuto il ruolo di Undici in Stranger Things. Per la modica cifra di 23mila dollari a episodio. A soli 13 anni, la ragazzina gira firmata dalla testa ai piedi, con movenze da star e abiti che valgono migliaia di dollari: una bella rivalsa, ma non sarà cresciuta troppo in fretta?

Crediti: Archivi Web, Jon Kopaloff, Getty Images, NBC, Daniel Zuchnik, Raymond Hall, Noam Galai, Stylight