Star Wars 7: L'intervista a Luca Occhi, regista  del documentario sul fandom italiano 

The Millennium Fandom è il primo documentario dedicato ai fan di Star Wars
Ecrit par

Luca Occhi ha realizzato un incredibile lavoro riuscendo ad unire tutti i vari gruppi di Star Wars nel documentario “The Millenium Fandom”, scopri di più e leggi l’intervista su melty!

Nel 1977 George Lucas realizzò un film che avrebbe cambiato per sempre il modo di fare film di fantascienza come in precedenza aveva fatto Stanley Kubrick con “2001: Odissea nello Spazio”. L’importanza di Guerre Stellari è però andata oltre la “mera” bellezza cinematografica diventando una vera e propria religione (leggi del boom di nuovi fedeli), uno stile di vita per milioni di appassionati in tutto il mondo. Gli italiani hanno amato sin da subito le avventure di Luke Skywalker, Han Solo e della principessa Leia e tra questi c’è sicuramente il regista Luca Occhi, anche se come ci svelerà la sua prima volta con la saga risale agli anni ‘90. L’autore ha realizzato lo scorso 10 dicembre un vero e proprio sogno: è disponibile on line “The Millenium Fandom”, il primo documentario dedicato al fandom italiano di Star Wars. 40’ circa in cui parlano appassionati della prima ora, ma anche chi ha scoperto la saga soltanto con la tanto bistrattata trilogia prequel. Star Wars (leggi dei due easter egg ne "Il Risveglio della Forza") in Italia è ormai una vera e propria droga e Luca Occhi è riuscito nell’impresa di unire “sotto lo stesso tetto” tutti i più grandi rappresentanti italiani delle varie associazioni per quello che si appresta a diventare un vero e proprio cult per il genere. Leggi l’intervista al regista di “The Millenium Fandom” Luca Occhi su melty!

Il regista Luca Occhi ci ha presentato cos’è questo documentario e perché è stato realizzato: “La realizzazione di “The Millennium Fandom” è il compiersi di un lungo viaggio: sono un fan di Guerre Stellari da quando ho memoria, quindi ho sempre navigato fra fiere e convention, vedendo la passione di tantissime persone trasformarsi dopo mesi o anni in qualcosa che andava ben oltre la visione del film! Ho deciso quindi, visto il mio lavoro, di incanalare questa passione e mostrare anche ai "profani" cosa veramente sia Star Wars per molte persone. Spero di aver trasmesso sia ai vecchi che ai nuovi fan, ma specialmente alle persone meno preparate in materia, quanto ci possa essere dietro a questa serie di film con ormai 40 anni sulle spalle”

Star Wars 7: L'intervista a Luca Occhi, regista  del documentario sul fandom italiano 

Luca Occhi ha da sempre la passione per le riprese video e per Star Wars e le ha unite insieme: “Fin da piccolo ho avuto in mano una telecamera, grazie alla passione di mio padre. Il mio lavoro attuale, videomaker, è una naturale conseguenza di quello che mi è stato messo in mano da piccolo! Quando provai a fare i miei primi corti nel giardino di casa con gli amici, cominciai subito ad emulare le gesta dei cavalieri Jedi... Da lì in poi la mia passione per Star Wars è sempre stata documentata in video. Un giorno sentì il bisogno di raccogliere in una specie di antologia quello che era il fandom della saga. La passione per un film che non poteva essere spiegata con due parole, aveva bisogno di qualcuno che raccogliesse le esperienze di vita di molte persone che avrebbero fatto di tutto per Star Wars. E la cosa è piaciuta molto a tutti coloro che ho chiamato in causa. Il resto, lo vedete all'interno del documentario!”.

Star Wars 7: L'intervista a Luca Occhi, regista  del documentario sul fandom italiano 

Luca Occhi ci ha poi raccontato da quanto è nata la sua passione per il fandom di Star Wars: “Anche se non sono noto come altri più famosi di me, navigo nel fandom di Star Wars da ormai più di 15 anni. Conoscevo molte persone già in precedenza, mentre altre ho avuto modo di incontrarle per la prima volta solo in occasione delle interviste per il documentario. Ma la passione in comune ha fatto sembrare l'intervista come una piacevole chiacchierata fra amici di una vita! La selezione è stata difficile e purtroppo a volte anche spietata... Ho dovuto per motivi economici o di tempo, sia mio che delle persone intervistate, tagliare alcune parti e persone importanti e note nel fandom italiano. Sicuramente saranno “ripescate” per il secondo capitolo del documentario”.

Star Wars 7: L'intervista a Luca Occhi, regista  del documentario sul fandom italiano 

Un omaggio non velato e d’obbligo per la leggendaria nave di Han Solo nel nome dato al documentario: “Una delle astronavi più famose, non solo di Guerre Stellari, ma credo anche di tutta la storia del cinema ha prestato il suo nome al mio lavoro anche per via della straordinaria assonanza. La parola Fandom è troppo simile a Falcon e la proposta è stata fatta da un mio amico (che è anche il grafico che ha creato il logo), ma l’ho subito approvata!"

Star Wars 7: L'intervista a Luca Occhi, regista  del documentario sul fandom italiano 

Luca non ricorda clamorosamente la sua prima esperienza con Star Wars, ma ci ha svelato una curiosità legata al primo capitolo della trilogia prequel: “Non ho memoria della prima volta che vidi Guerre Stellari. Era sicuramente attorno ai primi anni '90, ero piccolo e penso fosse una vhs prestatami dai miei cugini. Sicuramente ricordo come ieri il momento in cui riuscii a vedere in anteprima nel maggio del ‘99 Episodio I. Io, vivendo a Vicenza, ebbi la possibilità di vederlo all'interno della caserma Ederle, territorio americano, dove il film usci con qualche mese di anticipo rispetto all'Italia. Lì, mi resi conto che ero davvero un fan della saga! La risposta precisa al come mai Star Wars unisca più generazioni non esiste: se scoprissero questa formula magica, la userebbero per tutti i film! Ma di sicuro il fatto che Star Wars ricalchi il mito del percorso dell'eroe, nato migliaia di anni fa e utilizzato da Omero a Shakespeare, passando per la mitologia Norrena, ha giocato un ruolo a suo favore".

Star Wars 7: L'intervista a Luca Occhi, regista  del documentario sul fandom italiano 

Luca Occhi svela come ci sia un grande ottimismo dietro a “Il Risveglio della Forza: “Il fandom italiano è principalmente ottimista. Siamo rimasti tutti un po' bruciati dal fatto che la nuova trilogia non fosse all'altezza della originale, quindi se questo nuovo episodio vuole essere più vicino alle avventure di Han, Luke e Leia, a noi fa solo che piacere”. Il regista si dice lusingato del fatto che alcuni già si chiedano quando potrà uscire in home video il documentario: “Ne sarei onorato! Non ho creato il documentario con l'obbiettivo (che purtroppo oggi è sempre più diffuso) di fare views su Youtube, ma di raggiungere il cuore delle persone che non riescono a capire cosa possa esserci di appassionante dietro alla saga. Sono riuscito dopo molti anni a farlo capire ai miei genitori e parenti, spero di riuscire a farlo capire anche al pubblico! In modo da farli diventare a loro volta, dei fan!”.

Crediti: The Millennium Fandom