Sorteggi Eurocup 2014/15: I gironi di Roma, Cantù e Reggio Emilia

I gironi delle italiane nell'Eurocup 2014/2015
Ecrit par

Sorteggiati i gironi dell'Eurocup 2014/2015 di basket: girone di ferro per Roma e Reggio Emilia, più abbordabile per Cantù. Scopri i gironi e i calendari dell'Eurocup 2014/2015.

Sono stati sorteggiati questa mattina i gironi della costantemente rinnovata Eurocup, seconda compezione europea di pallacanestro per club, che vedrà impegnate nell'edizione 2014/2015 ben tre squadre italiane. L'urna è stata particolarmente impietosa con la Grissin Bon Reggio Emilia, inserita in un girone (il C) senza corazzate ma anche senza squadre materasso: dagli spagnoli di Siviglia ai tedeschi dell'Oldenburg, passando per i cechi del CEZ Nymburk, per i francesi del Dijon e per i belgi dello Spirou Charleroi, tutte le avversarie dell'ambizioso gruppo di Max Menetti sono ben equipaggiate e scafate a livello internazionale, il che costringerà i biancorossi al massimo impegno in ogni partita sin dalla prima fase, così da non commettere l'errore della Dinamo Sassari che nella scorsa edizione, dopo una stagione all'insegna della discontinuità, non riuscì nell'impresa a Berlino e venne eliminata agli ottavi di finale.

Altri articoli su BasketEurocup: Dinamo Sassari, non riesce l'impresa a BerlinoBasket mercato: Drake Diener a Reggio Emilia, la scelta giusta?

Discorso simile per la Virtus Roma, inserita nel gruppo B in cui figurano due temibili tedesche (Bamberg e Artland Dragons), due francesi (Strasburgo e Paris-Levallois) e la spagnola CAI Saragozza, cliente sempre ostico soprattutto tra le mura amiche. Può invece tirare un sospiro di (relativo) sollievo la Vitasnella Cantù, che avrà avversarie di nazionalità simile ai gironi illustrati ma sulla carta meno competitive: dalla Francia arriveranno in Brianza l'Asvel Villeurbanne (decaduto negli ultimi anni) e lo Sluc Nancy, dalla Germania il Telekom Bonn, dal Belgio la solita Ostenda e dalla Spagna il sempre imprevedibile Gran Canaria di Las Palmas. In generale una missione non facile, insomma, per le formazioni chiamate a tenere alto il vessillo tricolore in Eurocup, ma tutte tre hanno le carte in regola per superare il primo turno (passano quattro squadre su sei) e giocarsi quelli successivi, in un torneo quest'anno privo di grandissime favorite. Ma non è un male che squadre-spauracchio come il Khimki, il Besiktas, il Lietuvos Rytas e il Partizan Belgrado siano rimaste nella “Conference 2”, quella dell'Europa orientale separata in questa prima fase da quella occidentale.

>>> GUARDA IL CALENDARIO DELL'EUROCUP 2014/2015

Luca Dalmonte, coach della Virtus Roma
Luca Dalmonte, coach della Virtus Roma
Crediti: Eurocup basketball, Legabasket, melty.fr, Savino Paolella / DailyBasket.it 2014