Smartphone: antifurto obbligatorio negli Usa dal 2015

Il vostro smartphone è adeguatamente protetto?
Ecrit par

Un accordo epocale che potrebbe presto scoraggiare i ladri tecnologici di mezzo mondo. Dal 2015 tutti i dispositivi negli Stati Uniti saranno dotati di un sistema antifurto che proteggerà dati e memoria. Scopri di più su melty.it.

Alcuni cellulari hanno già sistemi che permettono di rintracciarli dopo eventuali furti, ma quanto successo negli Stati Uniti è una svolta epocale nel mondo della tecnologia e della sicurezza. Operatori telefonici e grandi aziende produttrici hanno infatti stretto un'accordo secondo cui, dal 2015, tutti i cellulari distribuiti negli Stati Uniti saranno dotati di un sistema antifurto. Nello specifico si potrà bloccare il telefonino o cancellarne i dati una volta scoperto il furto. Il nuovo sistema sarà installato di default su ogni nuovo dispositivo prodotto ma potrà anche essere implementato in qualsiasi altro prodotto di nuova generazione. Proprio l'accordo tra le parti permetterà il funzionamento dell'antifurto. Grazie ai produttori la nuova specifica sarà inserita in tutti gli smartphone e potrà essere utilizzata dall'utente, mentre gli operatori avranno totale facoltà di bloccare il telefono una volta avvenuto il furto.

L'accordo è stato sottoscritto da ben 10 produttori, tra cui spiccano colossi come Apple, Samsung, HTC, Google e da tutte le principali aziende di telefonia mobile negli Usa: Verizon, AT&T, Sprint, T-Mobile e U.S. Cellular. Ad oggi si prepara anche una legge in tal senso che obblighi l'inserimento dell'antifurto in California e molti altri stati, mentre Apple e Samsung dispongono già di applicazioni con cui rintracciare il proprio smartphone rubato o riattivare il blocco dei dati dopo esserne tornati in possesso. Con i nuovi accordi anche in caso di cambio di scheda non sarebbe possibile riattivare il prodotto rubato. Grazie alle tecnologie di riconoscimento biometrico sviluppate da Apple e Samsung e al riconoscimento di impronte digitali già presente in iPhone5S sarà inoltre possibile associare il dispositivo ad una sola persona, l'unica, in caso di blocco o cancellazione dati, a cui sarà possibile sbloccare i dati persi. L'unico neo? In questo modo chi potrebbe impedire ad hacker esperti di bloccare o colpire dispositivi e cellulari a distanza?

Crediti: reviews.cnet.com, CNETTV, Archivio web, Youtube (Hawei official)