Simone Camilli: Chi è il video reporter italiano ucciso a Gaza

L'esplosione a Gaza
Ecrit par

Una nuova esplosione nella Striscia di Gaza, precisamente a Beit Lahiya, ha provocato 5 vittime. Tra queste ci sarebbe un video reporter italiano: Blitz Quotidiano riporta che si tratterebbe di Simone Camilli.

Una nuova esplosione è avvenuta nella mattinata del 13 agosto nella Striscia di Gaza, precisamente nella località di Beit Lahiya. Tra le vittime colpite un video reporter italiano: la Farnesina conferma la notizia per cui si tratterebbe di Simone Camilli, giornalista di Associated Press. La notizia è stata data dal portavoce del Ministero della Sanità palestinese Ashraf al-Qedra che, attraverso il proprio profilo Facebook, annuncia la morte di 5 persone di cui “tre palestinesi, un giornalista italiano e un quinto di nazionalità sconosciuta”. La tragedia è avvenuta mentre alcuni artificieri palestinesi si stavano occupando di disinnescare un ordigno israeliano che era rimasto inesploso. Oltre alle vittime, l’esplosione avrebbe provocato diversi feriti che si trovavano nelle vicinanze.

Simone Camilli, giornalista e video reporter nato a Roma, aveva già lavorato come inviato della Associated Press per seguire la guerra in Georgia, l'indipendenza del Kosovo e l'arresto di Radko Mladic. Camilli aveva girato circa tre anni fa un documentario sul conflitto israelo-palestinese dal titolo "About Gaza", in cui, insieme a Pietro Bollerin, mostra come si svolge la difficile vita quotidiana sulla Striscia. Tanti messaggi di cordoglio sono apparsi su Twitter in seguito alla notizia della morte del giornalista trentacinquenne. Il Ministro degli Esteri Federica Mogherini intervenendo sulla vicenda ha dichiarato: "La morte di Simone Camilli è una tragedia".

Crediti: vimeo, web , oxfam