Silvio Berlusconi e il sesso con Ruby: Vittorio Sgarbi difende il Cavaliere (video)

Vittorio Sgarbi difende Berlusconi dopo la sentenza Ruby
Ecrit par

Continuano le polemiche sulla sentenza Ruby e sul coinvolgimento di Belen Rodriguez nel bunga bunga di Arcore. Intanto il Cavaliere trova un difensore in Vittorio Sgarbi: "Quelle donne erano interessate! ". Leggi di più su melty.it.

Che Silvio Berlusconi possa vantare di essere un gran... 'Rubacuori', è cosa nota a tutto il popolo italiano. Che questo l'abbia portato ad una condanna a 7 anni di reclusione per concussione, pare invece essere palese solo per chi, nel nostro Paese, ha orecchie per intendere. Se infatti la sentenza del processo Ruby riporta un evidente coinvolgimento sessuale dell'ex premier con la fu nipote di Mubarak, numerosi sono i personaggi politici e dello spettacolo pronti a difendere a spada tratta l'amato - e amatore - Silvio. Tra questi, il critico d'arte Vittorio Sgarbi, che durante la trasmissione 'L'aria che tira' su La7, ha definito "semplicemente interessate" le donne pizzicate a partecipare durante le ormai famose feste ad Arcore, e non "prostitute". Una vera e propria arringa in diretta TV quella messa in scena da Sgarbi, che, sul filo di un improbabile paragone con la conduttrice Maria De Filippi e il marito Maurizio Costanzo ("Maria De Filippi è andata a letto con Maurizio Costanzo ed è diventata 'la De Filippi'... Allora arresto anche Costanzo, lo condanno a 7 anni? "), ha preso le parti dell'amico Berlusconi. "È una colpa essere interessate? Non è un reato. Una donna interessata ha tutto il diritto di esserlo.", ha dichiarato un esagitato Vittorio Sgarbi, puntando piuttosto il dito su quei parlamentari che per anni hanno dato tutto a Silvio Berlusconi per mantenere le loro comode poltrone.

Tra parlamentari italiani 'prostituti' e fantomatici magistrati corrotti ("sono contro il diritto di avere interesse", ha aggiunto Sgarbi), c'è chi, dalle motivazioni della sentenza Ruby, ha voluto prendere assolutamente le distanze. La show girl argentina Belen Rodriguez, accusata dalla stessa Karima el Mahroug - in arte Ruby - di aver preso parte al bunga bunga di Arcore, ha diramato una secca smentita tramite i suoi legali. "In relazione alle notizie pubblicate in queste ore su alcuni siti tratte da dichiarazioni che sarebbero state rilasciate da Ruby circa la partecipazione di Belen Rodriguez a festini o “cene eleganti”, la signora Belen Rodriguez intende precisare e ribadire quanto già dichiarato a suo tempo davanti al magistrato. Non ha mai preso parte a tali festini o cene e si riserva di adire la magistratura contro chiunque diffonda tali false notizie. La signora Rodriguez precisa di avere già conferito mandato al suo legale di agire contro coloro che hanno diffuso tali notizie". Nessuna dichiarazione invece da parte di Sara Tommasi, accusata di praticare sesso orale con Silvio Berlusconi durante i festini hard nelle 331 pagine delle motivazioni della sentenza del processo. Arrivati a questo punto, c'è proprio da dirlo: Forza Italia!

Crediti: Il Messaggero, Archivio web, youtube/La7