Arisa: "Controvento" a Sanremo 2014, non c'è plagio

La cantante Arisa
Ecrit par

La notizia è stata lanciata da Red Ronnie. Controvento di Arisa, vincitrice di Sanremo 2014, avrebbe un'intro molto simile alla canzone “Entra nel cuore” di Micol Barsanti. Per noi tuttavia non c'è plagio. Ascolta i due brani su melty.it.

“Vince Sanremo 2014 la grande Micol Barsanti da cui Arisa ha copiato l'intro. Ascoltare per credere”. Queste le parole su Twitter di Red Ronnie, il celebre conduttore televisivo che ha accusato di plagio la vincitrice dell'ultimo Festival di Sanremo. L'intro della sua canzone sarebbe palesemente ispirato a quello di “Entra nel cuore”, brano della cantautrice Micol Barsanti pubblicato nel 2007. Il video che mette a confronto i due pezzi mostra una marcata somiglianza nell'arrangiamento iniziale ma, col passare dei secondi, la differenza si fa sempre più marcata, con melodie e linee vocali praticamente agli antipodi. Il video di "Controvento" di Arisa a Sanremo 2014 rimarca ancora di più la distanza. Perché allora montare un caso quasi inesistente? A caricare il video è stata la stessa Barsanti, probabilmente stizzita dall'esclusione a Sanremo proprio nel 2007.

“Ora, in un mondo perfetto – ha dichiarato la cantautrice - sarebbe stato carino almeno essere messi a conoscenza della citazione. Invece è stato molto più semplice ispirarsi (diciamo cosi) come fosse un caso, perché è normale che i pezzi si assomiglino, che gli arrangiamenti siano identici ed è ancora più normale quando si utilizzano cose belle ma sconosciute”. Micol Barsanti, che ha pubblicato nella sua carriera un solo disco, prodotto da Jovanotti ma quasi sconosciuto, ha però successivamente minimizzato l'accaduto, sgonfiando di fatto la polemica che lei stessa aveva alimentato: “Se parliamo di intro allora dico che una lieve somiglianza c’è – ha detto - ma il resto non c’entra nulla. Sono felice che ci sia questa somiglianza, è un po’ un tributo alla mia canzone, come se un pezzetto di Festival fosse anche mio, ma il plagio non c’è affatto. Io sono felice che Arisa abbia vinto, la stimo molto e non vorrei mai che le togliessero il premio per questa storia! La mia canzone non ha lo stesso arrangiatore di Arisa, i miei arrangiatori sono Marco Mazzei, Saturnino e lo stesso Jovanotti”.

Insomma, Arisa, vincitrice a Sanremo 2014 non ha proprio nulla da temere, impossibile che per qualche nota la sua vittoria venga messa in discussione. Va detto che comunque l'arrangiamento iniziale tra le due canzoni è praticamente identico; da qui possiamo capire il lieve senso di amarezza provato dall'autrice del brano originale. A non essere comprensibile è la voglia di costruire una polemica salvo poi lasciarla svanire nel giro di poche ore. E qui forse c'è il desiderio di visibilità di una cantante semisconosciuta che, in qualche modo, aveva bisogno di un minimo di notorietà e di regalare un po' di ascolti extra ad un pezzo sconosciuto e mediocre.

Crediti: Archivio web, rai, Archvio web, Youtube RAI, Youtube, Micol Barsanti