Sanremo 2013: Anna Oxa esclusa attacca Fazio e la politica

Anna Oxa
Ecrit par

Anna Oxa quest'anno non salirà sul palco dell'Ariston per 'ragioni politiche', come spiega la stessa cantante. Il Festival, dice, è lo specchio del degrado del Paese.

Il Festival di Sanremo avrà inizio solo il prossimo 12 febbraio, ma è già polemica. Anna Oxa, la grande esclusa dai big di questa edizione, è davvero amareggiata e si è scagliata senza mezze misure contro il Festival e il suo direttore artistico, Fabio Fazio. La cantante pugliese ha deciso di partecipare lo stesso alla conferenza stampa di presentazione del Festival e in tale occasione ha manifestato tutto il suo disappunto dichiarando a gran voce, affinché i giornalisti potessero sentirla: "Quello di quest'anno non è un festival, è un sottoprodotto del primo maggio, che non è musica, ma evento. E Fazio è un ciambellano del potere politico". I motivi di tanta acredine sono da far risalire alla politica, secondo la cantante che, intervistata a Un giorno da pecora, su Raitre, ha raccontato: "Fino a poco prima della conferenza stampa di presentazione della kermesse il mio brano era in gara. Poi c'è stata una litigata nella commissione del Festival ed è stato tolto. Io non me ne sto zitta a subire passivamente e lo dico".

Anna Oxa ha avuto poi modo di chiarirsi di persona con lo stesso Fabio Fazio il quale in un'altro momento ha commentato: "Sanremo cerca di mettere insieme, e non di estromettere. Fatico a capire Anna". Se facciamo un esercizio di memoria e ripensiamo all'ultima volta che la Oxa ha riportato una vittoria al Festival di Sanremo, che rivedrà quest'anno Emma Marrone tra le sue protagoniste, dobbiamo tornare indietro fino al lontano 1999, quando presentò il brano "Senza pietà" . A condurre quell'edizione c'era proprio l'odiato Fabio Fazio, all'epoca presentatore al fianco della bella Laetitia Casta e del premio Nobel Renato Dulbecco. La cantante ha poi fatto scivolare il dibattito sul mondo della politica: "Rossi, gialli, neri cambiano colore, ma sono sempre gli stessi. Gli italiani non devono votare più. Perché questa non è democrazia". L'ultima invettiva che ha indirizzato al Fesatival è stata questa: "Sanremo è uno specchio del degrado del Paese, dove la creatività non viene premiata. Ma io sono sola in quest'opera di giustizia. Io non ho colleghi. Ci sono i guerrieri e ci sono le larve: io sono la guerriera". Credete che la polemica sia finita qui?

Crediti: anna oxa ballando con le stelle 2013 24 novembre