Ryan Gosling ed Eva Mendes: La prima uscita pubblica dopo il parto

Ryan Gosling ed Eva Mendes uscita pubblica
Ecrit par

Ryan Gosling ed Eva Mendes tornano a mostrarsi in pubblico dopo la nascita della loro primogenita e, come sempre, sono apparsi bellissmi.

Quanto ci era mancato! Ryan Gosling torna finalmente a mostrarsi in pubblico dopo la nascita del suo primo bebè, avuto con la compagna Eva Mendes. Lo scorso 17 gennaio la coppia è stata immortalata al Saban Theatre di Los Angeles, anche se della piccola Esmeralda Amada non c'era traccia. L'attore di "Drive" è apparso in splendida forma, sfoggiando degli inediti baffi, esigenze di copione per il film The Nice Guys, e un elegante completo nero, a cui ha tuttavia abbinato un paio di sneakers. Eva, invece, ha ritrovato la sua silhouette in tempi record dopo il parto: l'ex modella ha puntato sull'esotismo, indossando un abito leopardato a cui ha abbinato sandali marroni e un'eccentrica fascia tra i capelli. A completare il suo outfit un soprabito bianco e nero a maniche corte e una clutch nera, rigorosamente vintage. I presenti hanno parlato di una coppia "molto felice e rilassata", e gli scatti della serata sembrano confermare. Insomma, dopo diversi mesi di assenza dalle scene, Ryan ed Eva sono tornati in pista, dimostrando che un posto di diritto tra gli dei di Hollywood spetta anche a loro.

La coppia Gosling/Mendes si piazza a metà strada tra i neo fidanzati Emma Stone ed Andrew Garfield e il duo d'oro Jolie Pitt: glamour ma impegnati, discreti e dannatamente belli, anche se in maniera diversa. Ryan ed Eva fanno coppia fissa da 3 anni e lo scorso 13 settembre a Los Angeles è nata la loro primogenita. La coppia non aveva mai neppure confermato la gravidanza, mantenendo una discrezione più unica che rara nel patinato mondo di Hollywood, ma ci avevano pensato amici e parenti a spiattellare qualche dettaglio: “E’ stato molto emozionante per Eva e Ryan. Erano entrambi in lacrime quando hanno visto la bambina per la prima volta". Belli e con la lacrima facile.

Crediti: YouTube, web