Ruby Rubacuori e le molestie all'ex del marito, è indagata

Ruby
Ecrit par

Karima el Marough, ovvero Ruby rubacuori, è indagata dalla procura di Genova per molestie e disturbo alle persone. La marocchina protagonista del Bunga Bunga avrebbe inviato sms minatori alla ex compagna dell'attuale marito Luca Risso.

Kharima el Marhoug, alias Ruby Rubacuori, è indagata dalla procura di Genova per il reato di molestie e disturbo alle persone. La marocchina avrebbe offeso e insultato a più riprese l'ex compagna di Luca Risso, suo attuale marito. La querela è stata presentata da parte della stessa donna, che avrebbe allegato diversi sms che Ruby le avrebbe inviato. Dopo delle indagini mirate effettuate dalla polizia giudiziaria, il pm Biagio Mazzeo ha notificato a Karima el Marough l'avviso di conclusione delle indagini. Si aspetta quindi la fissazione dell'udienza per il rinvio a giudizio, salvo un accordo tra i difensori della marocchina e il giudice per l'udienza preliminare. La notizia è stata pubblicata dal Corriere Mercantile di Genova. Per la marocchina protagonista del Bunga Bunga, se la tesi accusatoria dovesse essere confermata nei tre gradi di giudizio, non è stata certo una prova d'intelligenza. Inviare messaggi per minacciare qualcuno è di facile prova in un eventuale processo.

E' da rivedere forse l'epiteto espresso su di lei da parte del pm Ilda Boccassini nella requisitoria del processo Ruby lo scorso maggio, in cui la definì "persona intelligente, furba, di quella furbizia proprio, 'orientale', delle sue origini". Infine è da ricordare che i giudici del tribunale di Milano nella sentenza di primo grado del processo Ruby hanno disposto la confisca dei beni sequestrati a Kharima e suo marito perché, secondo l'articolo 240 del codice penale, il giudice "può ordinare la confisca delle cose che servirono o furono destinate a commettere il reato e delle cose che ne sono il prodotto o il profitto". Insomma non un bel momento per la protagonista del Bunga Bunga.

Crediti: Tg1, archivio, Archivio web, Simmilingand confused