Rosy Maggiulli: Il ritorno delle olgettine, 2237 denunce in seguito agli insulti

Rosy Maggiulli e Il ritorno delle olgettine: Le denunce dell'ex gieffina
Ecrit par

Leoni da tastiera tremate, Rosy Maggiulli vi ha stanato! L'ex gieffina ha fatto partire dalla Procura di Parma 2237 denunce, con richiesta di risarcimento danni, per gli insulti su Facebook in seguito al 'porno' Il ritorno delle olgettine.

Rosy Maggiulli alla riscossa! I 'leoni da tastiera' sembrano avere le ore contate: 2237 di loro, come riportato da 'La Gazzetta di Parma' di oggi giovedì 30 aprile, sono stati denunciati da Rosy Maggiulli alla Procura di Parma. Usiamo il genere maschile ma dovremmo usare anche il femminile: sono infatti sia uomini che donne gli autori di messaggi di insulti - sia sulla sua pagina Facebook che su quella de Le Iene - dopo il servizio sul presunto video porno Il ritorno delle olgettine, in onda a inizio marzo a Le Iene. Messaggi di insulti il cui più 'delicato' risultava "sei una t***a", messaggi che hanno appunto spinto l'ex gieffina a presentarsi martedì 28 aprile in Procura con migliaia e migliaia di pagine sotto braccio per far partire le querele per "reato di diffamazione a mezzo stampa".

>>> Leggi anche su melty: Rosy Maggiulli nuda per beneficienza: "Disposta a tutto per salvare il Parma".

Rosy Maggiulli: Il ritorno delle olgettine, 2237 denunce in seguito agli insulti

Rosy Maggiulli, come riportato dalla querela presentata attraverso l'avvocato Claudia Pezzoni, era per qualche giorno sparita da casa proprio a causa di questi insulti, che non avevano "fatto altro che peggiorare lo stato psicofisico della signora Maggiulli, provocandone un vero e proprio disturbo post traumatico da stress, come in corso di documentazione attraverso idonea procedura medica". Tanto basta, secondo la difesa della sexy showgirl, per configurare appunto il "reato di diffamazione a mezzo stampa", come chiarito da una recente sentenza della Cassazione in relazione ad una frase offensiva pubblicata su Facebook. La richiesta non è solo di "inibire e vietare" agli utenti rintracciati con nome e cognome "la pubblicazione di commenti sul profilo della stessa" ma anche, se si dovesse arrivare a processo... la costituzione di Rosy come "parte civile e richiesta di risarcimento dei danni". Leoni da tastiera tremate, Rosy Maggiulli vi ha stanato!

Crediti: GossipTV, Loris Gonfiotti , Loris Gonfiotti