Roma-Empoli: Sintesi e gol di Maccarone e Maicon

Maicon, gol che vale un punto
Ecrit par

La Roma non va oltre il pari con l'Empoli nell'anticipo della 21a giornata di Serie A. Toscani in vantaggio su rigore con Maccarone, pareggio di Maicon. Espulsi Manolas e Saponara. Guarda i video gol di Maccarone e Maicon.

Continua la “maledizione dell'Olimpico” per la Roma, che nell'anticipo del sabato sera della 21a giornata di Serie A non va oltre un sudato 1-1 contro l'Empoli. Un punto prezioso per i toscani, che riesco stavolta a mettere a frutto il buon gioco espresso (in una partita caratterizzata comunque dai numerosi cartellini); altri due punti persi per i capitolini, che in casa non festeggiano una vittoria dall'ormai lontano 4-2 all'Inter nel mese di novembre. Dopo una buona mezz'ora di forcing infruttuoso da parte della Roma, in cui nessuna delle due squadre riesce a centrare lo specchio della porta e il principale appunto sul taccuino dei cronisti è l'uscita per infortunio di Iturbe (rimpiazzato da Florenzi), negli ultimi 10 minuti di primo tempo succede di tutto: al 37' Saponara riesce a entrare in area e, atterrato goffamente da Manolas, guadagna il rigore che, trasformato da Maccarone, dà un inaspettato vantaggio agli ospiti. L'episodio costa anche l'espulsione al difensore greco, e Rudy Garcia, per non schierare una squadra troppo sbilanciata, sostituisce capitan Totti con Astori. Quello che il tecnico romanista non può sapere è che nel giro di pochi minuti il tarantolato (nel bene e nel male) Saponara si vedrà sventolare prima il cartellino giallo per un intervento su Nainggolan, poi il secondo giallo (e di conseguenza il rosso) per un dubbio intervento di braccio.

Ristabilita la parità numerica, e a tratti favorita da qualche svista di arbitro e guardalinee (al 5' Croce viene ammonito per un fallo di mano quando aveva chiaramente colpito la palla con la fronte), la Roma si riversa in attacco con molta più convinzione, e dopo aver impensierito più volte la difesa biancoazzurra con l'incontenibile Nainggolan trova il gol con Maicon, che al 12' è bravo a infilare alla destra di Sepe un'insidiosa palla vagante toccata da Pjanic. I giallorossi non si accontentano e sfiorano nuovamente il gol con la traversa “baciata” da Astori sugli sviluppi di un corner, ma l'Empoli non si dà per vinto e si rifà vedere in area con Pucciarelli, fermato da Yanga-Mbiwa con l'aiuto del gomito. A questo si somma un pugno di Pjanic a Mario Rui sfuggito al quintetto arbitrale (che conferma per l'ennesima volta la usa inutilità, rispetto alla più consueta terna) e mister Sarri va su tutte le furie: il tecnico empolese non si limita a protestare, ma si lascia scappare un “non si può più giocare in Italia” che l'arbitro Russo prende sul personale, allontanando l'allenatore anzitempo.. Gli ultimi pericoli portano le firme di Florenzi, Ljajc e ancora Nainggolan, ma la giovane difesa ospite regge e condanna così la Roma a uscire mestamente tra i fischi del proprio pubblico a seguito del quarto pareggio consecutivo.

Né la sfuriata di Sarri né le sostituzioni da entrambe le parti cambiano particolarmente il corso della gara, contraddistinta dalla superiorità territoriale della Roma ma anche da pericolose manovre di contrattacco dell'Empoli, talvotla con la complicità della disattenta retroguardia guidata da De Sanctis. Gli ultimi pericoli portati alla porta di Sepe arrivano dai piedi di Florenzi, Ljajc e ancora Nainggolan, ma la giovane difesa ospite, ben sostenuta dal resto della squadra, regge sufficientemente bene da conservare il pareggio fino al termine del lungo recupero. L'Empoli fa dunque un piccolo ma significativo passo avanti in classifica, conquistando un punto su un campo non facile, mentre la Roma è condannata a uscire mestamente tra i fischi del proprio pubblico a seguito del quarto pareggio consecutivo. Vincendo domani a Udine, la Juventus andrebbe a +9 in classifica, e potrebbe già iniziare a cucirsi idealmente lo scudetto sul petto.

Roma-Empoli: Sintesi e gol di Maccarone e Maicon

>>> GUARDA IL TABELLINO DI ROMA-EMPOLI 1-1

Crediti: web , Archivio web