Roland Garros 2015: Finale Djokovic-Wawrinka? Murray non molla

Murray e Djokovic
Ecrit par

Le semifinali del Roland Garros 2015 non si sono ancora concluse. Un sorprendente Andy Murray ha portato Djokovic al quarto set e il match è stato interrotto per il temporale in arrivo. Facile per Wawrinka contro Tsonga.

Sabato 6 giugno sarà una giornata di sole? Poco importa per gli appassionati di sport, che passeranno pomeriggio e sera davanti alla televisione. Gli eventi imperdibili sono tre: alle 13 riprende il match – leggendario, finora – tra Novak Djokovic e Andy Murray, che aprirà le porte alla finale del Roland Garros 2015. Alle 18: 05 si gioca gara 5 della semifinale dei playoff di basket tra Olimpia Milano e Dinamo Sassari (sardi avanti 3-1), mentre alle 20: 45 andrà in scena la partita più attesa: la finale di Champions League tra Juventus e Barcellona (fate il quiz se non lo avete fatto! ). Ma come mai il match tra Djokovic e Murray non è ancora finito? Perché l'inglese, dopo aver perso nettamente i primi due set (6-3, 6-3), ha tirato fuori una grinta inaspettata, battendo il serbo in lunghi e spettacolari scambi che gli sono valsi il terzo set: 5-7. Il pubblico del court central si è spellato le mani, e pure qualche giornalista (è vietato dal regolamento) seduto a fianco a noi in tribuna stampa. Nervosismo, colpi di teatro, grida e colpi sopraffini: il quarto set è fermo sul 3-3 (3 ore e 8 minuti di gioco) dopo break di Murray e controbreak di Djokovic: vi consigliamo vivamente di seguirlo fino alla fine, e vi auguriamo pure di vivere il quinto set.

Wawrinka in finale con Djokovic?
Wawrinka in finale con Djokovic?
Roland Garros 2015 - Jo-Wilfried Tsonga nel match contro Wawrinka
Wawrinka in finale con Djokovic?
Roland Garros 2015 - Wawrinka dopo la vittoria
Wawrinka in finale con Djokovic?
Roland Garros 2015 - Wawrinka al servizio
Wawrinka in finale con Djokovic?

Nella semifinale precedente, quella tra Jo-Wilfried Tsonga e Stanislas Wawrinka, è andato in scena tutto un altro tennis. Molto diverso, si intende, da quello ammirato dal terzo set di Murray-Djokovic, che ha finalmente risvegliato un pubblico abbacchiato. Caldo, tanto caldo, fino a 33 gradi. Molti errori da una parte e dall'altra e tanti servizi a segno in prima e in seconda battuta, con pochi scambi e poco spettacolo. Ma il match tra Wawrinka e l'idolo di casa Tsonga è stato comunque interessante per l'intensità e lo spirito battagliero dei due contendenti, che danno sempre vita a match equilibrati. Facile per lo svizzero vincere il primo set (3-6), nel secondo invece butta cinque palle break in un solo game e crolla al tie break (7-6). Punto a punto il terzo set, con rivincita al tie break di Stan (6-7), che poi chiude 4-6 l'ultima manche. Durata match: ben 3: 36. “Djokovic è una macchina”, dice del suo probabile avversario Stan Wawrinka, vincitore nel 2014 degli Australian Open, unico slam (e unica finale in carriera). “Ma si sa che il mio gioco infastidisce i top player. Non so come, ma ci proverò”. Per la finale, potrete allungare il vostro weekend di sport: è in programma domenica 7 alle ore 15!

Crediti: Eurosport, Uri Schanker, Getty Images, melty.it