Robin Williams: Perché si è suicidato?

La morte di Robin Williams
Ecrit par

Si è spento ieri notte il popolarissimo attore Robin Williams. Mentre il mondo piange la perdita, gli investigatori pensano ad un suicidio indotto per asfissia.

Robin Williams si è spento l'11 agosto 2014. Molti dei suoi film rimarranno non solo nella storia del cinema, ma nella vita di tante persone. “Robin Williams era un vero e proprio "capitano” di Holliwood, come non ricordare le sue interpretazioni in L'Attimo fuggente, Hook Capitano Uncino e Will Hunting – Genio Ribelle? Perché a 63 anni, uno degli attori più famosi ed amati dal grande pubblico è morto? Secondo le dichiarazioni del Marin County Coroner (il funzionario pubblico americano che indaga sulle morti degli abitanti della propria contea) riportate sul sito della ABC News: "In questo momento, l'Ufficio Divisione Coroner dello sceriffo sospetta che la morte sia dovuta a causa di un suicidio per asfissia, ma un'indagine completa deve essere effettuata prima di una decisione definitiva. Un esame forense è attualmente previsto per il 12 Agosto 2014 con successivi test tossicologici da effettuare." Peter Pan si è davvero tolto la vita quindi? Sappiamo che “stava combattendo una grave depressione da tempo”, come dichiara la sua portavoce Mara Buxbaum. Che effettivamente non abbia più retto le difficoltà e lo stress nervoso?

Altri articoli su Robin WilliamsRobin Williams morto: Addio all'attore che amava The Legend of ZeldaRobin Williams: Le 5 migliori scene dai filmRobin Williams morto: Ramsey, la maledizione torna sul webRobin Williams morto: L'omaggio della Academy su Twitter

Robin Williams: Perché si è suicidato?

Di Robin Williams conoscevamo da tempo tanti sui lati “oscuri”. Sembra quasi assurdo pensare che la depressione abbia colpito un personaggio che ci ha portato spesso risate e gioia. Ricordiamo però che in molti suoi film ha affermato il valore più profondo di vivere nella società, tanto quanto le difficoltà di affrontare la vita. Destino quindi beffardo e ironico per l'attore che si era cimentato proprio con l'immagine romantica e popolare del suicidio dei giovani ribelli in L'Attimo Fuggente. Come non ricordare la scena nel film in cui uno dei suoi allievi, Neil Perry, si toglie la vita? Dipendente dalla cocaina negli anni '80, aveva dichiarato che la morte del suo amico fraterno John Belushi e la nascita del suo primogenito lo avevano spinto all'abuso di droghe. La depressione era arrivata successivamente, negli anni 2000. Robin Williams dopo aver combattuto pubblicamente la sua malattia, negli ultimi tempi sembra avesse dovuto fare i conti nuovamente con la dipendenza da droga e alcool. Nel 2009 ha inoltre subito un intervento chirurgico per un trapianto di aorta. Alcuni aspetti della sua vita sembrano rivelarci una passione sfrenata per i videogiochi, tanto da chiamare sua figlia Zelda come la protagonista del popolarissimo The Legend of Zelda. Tutto normale per un appassionato di una delle saghe più amate dai videogiocatori. Il problema è che gli eccessi e le bizzarrie tipiche di una star hollywoodiana, in un momento drammatico come questo si sommano ad un difficile passato e vanno ad ampliare i rumors sulle cause del possibile suicidio.

Robin Williams: Perché si è suicidato?
Crediti: Youtube, Archivio web, web