Robert Pattinson svela le conseguenze negative del suo ruolo in Harry Potter

Robert Pattinson alias Cedric Diggory
Ecrit par

Robert Pattinson ha ripercorso le fasi della sua carriera raccontando la prima esperienza sul set della saga "Harry Potter", che a quanto pare non ha avuto solamente dei pro.

In una recente intervista per Time Out Robert Pattinson è tornato a parlare di sé, a pochi giorni dall'uscita nelle sale britanniche del nuovo film "Good Time", dove ha recitato il ruolo del protagonista. È un nuovo inizio per l'attore: il film gli ha dato l'opportunità di mettere in risalto le sue doti attorali recitando un ruolo più adulto per un pubblico ristretto di appassionati del genere thriller. Robert Pattinson non ha più cavalcato l'onda del fenomeno di massa, ma ha fatto una scelta più mirata per la propria crescita artistica e professionale, che si è rivelata decisamente azzaccata: il film infatti, ha già avuto una grande risonanza e la sua interpretazione è stata premiata con più di una candidatura come miglior attore protagonista. "La cosa che più mi eccita è che sono riuscito a dimostrare il contrario di quello che tutti si aspetterebbero da me" ha dichiarato. È proprio il caso di dire che Robert ha voltato pagina, niente più più vampiri innamorati né maghetti che vanno a scuola. Non sono nuove le dichiarazioni pungenti dell'attore britannico sull'esperienza vissuta all'interno della saga "Twilight", ma di recente è tornato invece a parlare del suo ruolo in "Harry Potter e il Calice di Fuoco".

ROBERT PATTINSON AI TEMPI DI CEDRIC DIGGORY
Robert Pattinson svela le conseguenze negative del suo ruolo in Harry Potter - photo
Robert Pattinson svela le conseguenze negative del suo ruolo in Harry Potter - photo
Robert Pattinson svela le conseguenze negative del suo ruolo in Harry Potter - photo
Robert Pattinson svela le conseguenze negative del suo ruolo in Harry Potter - photo
Robert Pattinson svela le conseguenze negative del suo ruolo in Harry Potter - photo

A soli diciassette anni Robert Pattinson ha infatti regalato una pregevole interpretazione di Cedric Diggory per il quarto capitolo della saga "Harry Potter". Lo sfortunato maghetto, che nel film era rivale in amore di Potter, finiva brutalmente assassinato da Lord Voldemort. "Doveva essere un impegno di quattro mesi al massimo" ha raccontato Robert "invece poi sono diventati dieci, undici mesi di lavoro. Venivo convocato ogni giorno sul set per non fare assolutamente nulla". La grande mole di impegno richiesta per un ruolo tutto sommato secondario è costata all'attore l'università: "avevo diciassette anni e non potevo frequentare le lezioni. Tutti i ragazzi della mia età andavano a scuola, io no. Potete immaginare la mia pagella. Con un rendimento del genere, non sarei mai stato ammesso da nessuna parte". Alla domanda retorica "hai visto gli altri capitoli della saga?" lui ha risposto con un efficace ma velenoso "no, mi dispiace, non ho avuto proprio tempo. Ma prima o poi lo farò, giuro". Insomma, Robert Pattinson sembra aver rinnegato anche il povero Cedric: colpito e affondato!

Crediti: Archivi Web, Archivi web, Archivio web