Robert Pattinson rilascia un'intervista molto intima sul suo passato (e futuro)

Robert Pattinson e Jamie Bell
Ecrit par

Robert Pattinson, intervistato da Jamie Bell nel programma "Actors on Actors", ha parlato a lungo della sua carriera, delle esperienze del passato e delle aspirazioni per il futuro.

"Actors on Actors" è un programma a puntate promosso da Variety in cui attori e attrici celebri si intervistano tra di loro a coppie: un format di grande successo, perché permette ad un artista di sedersi comodo e interloquire con un collega in maniera del tutto naturale e spontanea. Per capirci, le ultime coppie sono state Gary Oldman e Kate Winslet, Hugh Jackman e Willem Dafoe, Margot Robbie e Jake Gyllenhaal... e ieri è stata la volta di Robert Pattinson e Jamie Bell. Un duo particolarmente azzeccato, sia perché i due sono entrambi interpreti estremamente giovani ma già con una carriera imponente alle spalle, sia perché vederli assieme è francamente un'esperienza da far drizzare i capelli. I due hanno discusso a lungo delle loro rispettive carriere, delle esperienze del passato e delle aspirazioni per il futuro.

ROBERT PATTINSON E JAMIE BELL
Robert Pattinson e Jamie Bell
Robert Pattinson e Jamie Bell
Robert Pattinson e Jamie Bell
Robert Pattinson e Jamie Bell
Robert Pattinson e Jamie Bell
Robert Pattinson e Jamie Bell
Robert Pattinson e Jamie Bell
Robert Pattinson e Jamie Bell
Robert Pattinson e Jamie Bell
Robert Pattinson e Jamie Bell
Robert Pattinson e Jamie Bell
Robert Pattinson e Jamie Bell

Cominciando dagli ultimi film che li hanno tenuti impegnati sul set, "Good Time" per Robert Pattinson e "Film Stars Don't Die in Liverpool" per Jamie Bell, i due attori sono andati a ritroso nel tempo, e l'ex di Kristen Stewart è inevitabilmente tornato a parlare delle sue esperienze in Twilight ed Harry Potter: "Quando entri a far parte di una cosa veramente grande realizzi improvvisamente di essere incredibilmente piccolo, proprio l'opposto di quello che accade quando sei appena agli inizi e magari credi di star lavorando ad un film importante e ti senti arrivato anche se in realtà non è così. Avevo un grande ego quando ho cominciato" ha raccontato il 31enne "poi le cose iniziano a confondersi, a farsi sfuocate. La tua vita, il lavoro, la carriera... soprattutto mentre sei lì a girare le scene, non importa quello che pensi, non ha importanza perché: 1) è già tutto scritto in un libro; 2) le luci sono pronte e il motore partito. Fa paura da morire, hai la sensazione di aver perso la tua identità". Una chiacchierata molto intima, a cuore aperto, conclusasi con uno sguardo molto positivo al futuro: tanto Robert Pattinson quanto Jamie Bell sperano un giorno di poter lavorare con un regista che li stimoli, che li sorprenda, che li ispiri ancora di più. Che è in fondo il desiderio di qualunque attore o attrice che si rispetti, e glielo auguriamo dal profondo del cuore.


Crediti: Archivi Web